dal PiemonteScuola

Mascherine a scuola, l’assessore: “Il ministero chiarisca l’utilità della misura”

“Non condivido la posizione del ministro dell’Istruzione quando dice che le mascherine rappresentano un valore educativo”: l’assessore all’Istruzione della Giunta regionale ha aperto così la comunicazione sull’uso delle mascherine a scuola richiesta da una componente del Gruppo Movimento 4 ottobre.

L’assessore ha proseguito spiegando che più volte è stato chiesto quale sia il valore sanitario di questa misura, soprattutto in questo momento nel quale molti membri della comunità scientifica hanno criticato l’uso delle mascherine a scuola. Da tempo l’assessorato ha richiesto che i bambini non siano più obbligati all’uso della mascherina a meno che non vi siano dell’evidenze scientifiche in tal senso.

“Altro tema sul quale insistiamo – ha proseguito l’assessore -, è quello sull’utilità di interventi di edilizia scolastica per sostenere la ventilazione meccanica nelle scuole, anche utilizzando i fondi del Pnrr”.

La consigliera che aveva chiesto la comunicazione è intervenuta lamentando di “non potersi confrontare anche con l’assessore alla Sanità”. La consigliera ha proseguito sottolineando che “la situazione è incoerente e irrazionale, non basata su evidenze scientifiche, perché i ragazzi possono andare liberamente ai concerti e in luoghi con assembramenti. Vi è una mancanza di attenzione verso la scuola e una fascia di età che sta pagando un prezzo altissimo”.

Anche l’altro componente del gruppo M4o è intervenuto sulla stessa linea ed ha parlato di una “disuguaglianza odiosa e fastidiosa” rispetto a tutte le altre situazioni dove le persone non sono costrette ad indossare le mascherine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com