LANGA DEL BAROLORoddinoLANGHESinioALTA LANGASerralunga d'AlbaSanità

A Serralunga, Roddino e Sinio un progetto di assistenza a domicilio agli over 70 dell’ASLCN2

Il comune di Serralunga d’Alba, insieme a quelli di Roddino e Sinio, è stato selezionato dall’ASLCN2 e dal CNR – Istituto di ricerca di Roma per la sperimentazione di un modello di assistenza e promozione della salute al domicilio per le persone over 70.

In questi giorni stanno partendo le chiamate per l’arruolamento delle persone residenti nei tre comuni con più di 70 anni che siano interessate a partecipare ad un interessante progetto di sperimentazione di un modello di promozione della salute, di stili di vita e socializzazione, in collaborazione con il proprio medico curante, il Dott. Diego Meistro.

Le persone che aderiranno al progetto riceveranno la visita di un infermiere di famiglia e di un tecnico che installerà GRATUITAMENTE un decoder (tra l’altro il decoder abilitato anche per la visione della nuova tv digitale in procinto di partire a livello nazionale) e diversi dispositivi medici che permetteranno alla persona di potersi controllare in autonomia, ma se necessario con il supporto dell’infermiere, i principali parametri di salute: pressione, ossigenzione nel sangue, peso e temperatura.

Ogni settimana l’infermiere di riferimento effettuerà una chiacchierata programmata con l’anziano in videochiamata sulla televisione in cui verificherà l’andamento delle attività proposte. Parallelamente avverrà una chiamata nella stessa modalità con un educatore sociale che in chiamate di gruppo proporrà delle attività e delle chiacchierate su argomenti a scelta a tema salute e stili di vita.

Tutta la sperimentazione del progetto è totalmente gratuita per le persone che parteciperanno e avrà una durata di circa 6 mesi, al termine della quale si capirà se il modello potrà essere continuato e replicato in quanto di gradimento e di efficacia oppure no.
Il decoder installato funziona con la connessione internet e nel caso questa non sia presente a casa delle persone, verrà fornita anche questa dal progetto in totale gratuità. Il dott. Meistro monitorerà l’efficacia clinica e assistenziale del progetto per i propri pazienti.
L’Amministrazione invita i propri anziani ad aderire al progetto come modello di sperimentazione a supporto della salute dei propri cittadini e del loro permanere al proprio domicilio il più a lungo possibile in tranquilltà e sicurezza.

Ringraziamo l’ASLCN2, in particolare il Distretto sanitario di Alba per l’opportunità e l’impegno investito per consentire ai propri assistiti di sperimentare nuovi modelli di cura e assistenza sul proprio territorio e nel luogo più sicuro e confortevole: la propria abitazione. La sperimentazione è totalmente finanziata da fondi europei grazie al progetto SMARTSATCARE, finanziato dalla Agenzia Spaziale Europea in risposta al Bando Speciale “SPACE IN RESPONSE TO COVID-19 OUTBREAK”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button