ALBAAttualità

Rotatoria di Scaparoni, forse ci siamo: Sei mesi di tempo per ratificare la convenzione scaduta nel 2013

Fa qualche passo avanti il progetto per la realizzazione di una rotatoria in località Scaparoni. Un intervento da tempo in discussione, rimasto più volte impantanato tra ritardi e questioni burocratiche. Nell’ultimo Consiglio comunale, a fare il punto della situazione, in risposta all’interrogazione del consigliere Italo Magliano (Lega Salvini), è stato l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio. «Il problema principale – ha sottolineato Reggio – è rappresentato dalla convenzione scaduta nel 2013. Per questo motivo sarà necessario procedere alla sottoscrizione di un nuovo atto d’impegno e della revisione del progetto. A seguito di incontri avuti a Torino con l’ingegner Angelo Gemelli, responsabile della Struttura Territoriale Piemonte e Valle d’Aosta per Anas è giunta al Comune il 19 luglio scorso una bozza di nuova convenzione che sarà portata in Commissione. Abbiamo sei mesi di tempo per ratificarla e presentare il progetto esecutivo e poi Anas, che si farà carico anche delle procedure d’esproprio, avrà sei mesi di tempo per iniziare i lavori».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button