Dall'AstigianoEventi

Medaglia d’oro alla carriera per i cuochi e cuoche Piemontesi da oltre 50 anni in cucina

Lunedì 7 marzo  alle  11, al ristorante “Adagio” di Calamandrana (Asti), si svolgerà la prima edizione del premio “Medaglia d’oro alla carriera: 50 anni di cucina in Piemonte”.
Si tratta di uno speciale “premio alla carriera” che verrà assegnato alle cuoche e ai cuochi provenienti da diverse aree del Piemonte che abbiano raggiunto cinquant’anni di attività in cucina. Il premio verrà assegnato anche al giornalista e critico gastronomico Edoardo Raspelli per celebrare i suoi 50 anni di attività e impegno nella divulgazione della cultura enogastronomica.
Promotori dell’iniziativa sono l’Associazione Produttori dell’Albarossa Piemonte doc e il Consorzio dell’Asti DOCG, con la partecipazione di Fondazione Radici, Consorzio della Barbera d’Asti e vini del Monferrato in collaborazione con Molino Signetti e Adagio Ristorante.
All’evento sarà presente, per la Regione Piemonte, l’Assessore regionale all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa; saranno inoltre presenti giornalisti e opinion leader del settore, affinché possa essere un’occasione, oltre che celebrativa, di riflessione e dibattito sullo stato attuale della ristorazione, in un percorso che diventa proiezione verso il futuro attraverso il racconto di una passione che occupa gran parte di un’esperienza di vita.
Inoltre, verrà consegnata alla giovane e promettente cuoca, Martina Borgata ,dell’Osteria del Bramante di Roccaverano, la prima edizione della targa speciale dedicata a Maria Lovisolo, la storica cuoca del ristorante Violetta di Calamandrana, recentemente scomparsa, che ha lavorato ai fornelli fino all’età di 91 anni.
Seguirà un pranzo conviviale in cui verranno serviti Albarossa Piemonte doc, Asti DOCG e Moscato d’Asti.
Questi le cuoche ed i cuochi premiati: Camilla Albera del ristorante Da Giuseppe di Montemarzino (AL), Piero Bertinotti del  Pinocchio di Borgomanero (NO), Bartolomeo Bruna della Pace di Sambuco (CN), Piera Cirio del Madonna della Neve di Cessole (AT), Ornella Cornero della Fioraia di Castello d’Annone(AT), Silvio Francese del  Francese di Asti, Moreno Grossi del Moreno di Torino, Giuseppe Palermino della Braja di Montemagno (AT),  Franco Ramella della Croce Bianca di Oropa (BI). Premio Speciale a Pina Bongiovanni “cuoca emerita” dell’Osteria dell’Unione di Treiso (CN), dove all’inizio degli anni ’80, Carlin Petrini, insieme ad un gruppo di amici, ideava la nascita del movimento Arcigola poi diventato Slow Food.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com