dal PiemonteCRONACA

Diffusa instabilità del manto nevoso, possibile rischio valanghe sulle montagne piemontesi

Le ultime nevicate, che mercoledì 8 dicembre hanno raggiunto le zone di pianura, sono state rimaneggiate dall’intensa attività eolica.
Si sono formati lastroni superficiali che hanno determinato un aumento dell’attività valanghiva spontanea e, negli ultimi giorni, si sono mostrati sollecitabili già con debole sovraccarico.

Per il fine settimana sono previste condizioni meteorologiche stabili ma con ventilazione ancora intensa e un sensibile rialzo delle temperature.

Il grado di pericolo valanghe per il fine settimana sarà 3-Marcato su tutto l’arco alpino piemontese ad eccezione dei settori prealpini nord occidentali e settentrionali dove il grado di pericolo si manterrà sul 2-Moderato.
Le escursioni in ambiente innevato richiedono prudenza nella scelta dell’itinerario e una buona capacità di valutazione locale del pericolo.

Per conoscere ulteriori dettagli vi invitiamo alla lettura del bollettino valanghe completo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button