BRAAttualità

Astrofili in piazza anche a Bra con Marco Berry

Dopo il successo riscosso il 5 luglio a Mondovì, torna l’appuntamento con “Astrofili in piazza”, l’evento “spaziale” targato Marco Berry Onlus Magic for Children e Celestia Taurinorum, con il contributo della Fondazione Crc Organizzato all’insegna della divulgazione scientifica e della solidarietà, ha entusiasmato nella sua prima tappa oltre 500 persone tra grandi e piccini, e ora si prepara a chiudere con un weekend letteralmente stellare e sempre gratuito, che animerà Bra domani, sabato 20 luglio sull’ala di corso Garibaldi.

Cambierà dunque il punto di osservazione, ma non gli elementi che hanno reso unico il format: un team di circa quindici astrofili con almeno sei dei loro telescopi, un presentatore d’eccezione e un’infinità di stelle da ammirare, per due notti dedicate all’esplorazione del cielo e delle sue meraviglie, in occasione del 50° anniversario dello straordinario Moon Landing, avvenuto proprio il 20 luglio 1969.

La manifestazione proporrà al pubblico la migliore visibilità possibile sugli astri: dopo un primo momento didattico e divulgativo, attraverso pannelli tecnici e pillole di astronomia, grandi e piccini avranno modo di guardare da vicino alcuni pianeti del sistema solare e le luci naturali che avvolgono le città. Come? Basterà avvicinare lo sguardo ai telescopi astronomici messi a disposizione dall’associazione Celestia Taurinorum, con specchi di diametro da 20 a 30 cm, dotati di tutta la strumentazione necessaria. A ogni partecipante saranno destinati circa 15 minuti di osservazione durante i quali potrà ammirare Giove, Saturno e, se le condizioni atmosferiche lo consentiranno, persino qualche oggetto Messier, come nebulose e ammassi stellari, imparando così a orientarsi tra gli oggetti celesti che circondano la nostra Terra.

E tra anelli, satelliti e giganti gassosi non mancherà l’intrattenimento di Marco Berry che, con la sua inimitabile ironia e un pizzico di magia, rallegrerà il pubblico con diverse curiosità sull’Universo e sulla ricerca spaziale.  Il successo della manifestazione contribuirà inoltre alla promozione dei progetti della Marco Berry Onlus, aggiungendo così al valore divulgativo anche un forte risvolto solidale.

A far da guida in tutto il percorso saranno nuovamente gli astrofili, operatori appassionati ed esperti, pronti inoltre a rispondere a tutte le domande sul cosmo, anche le più insolite. «Abbiamo vissuto un’esperienza notevole a Mondovì nella prima di queste serate con Marco e il pubblico: ovvero quella di essere stati tutti partecipi in qualcosa di più emozionante della “sola osservazione” delle bande gassose di Giove, degli anelli di polvere e rocce cosmiche di Saturno o dell’impressionante agglomerato di 300.000 stelle dell’ammasso M13 – afferma Alberto Ombres, socio onorario di Celestia Taurinorum –. Siamo certi di aver trasmesso la meraviglia di sentirsi parte di uno stesso insieme naturale e ci auguriamo di poterla riproporre a Bra».

Dall’area pedonale di corso Cottolengo, sopra lo storico porticato che collega piazza Caduti per la libertà e piazza XX Settembre, sarà possibile ammirare il cielo circondati da significativi edifici storici. E ispirati dalle imprese degli astronauti che cinquant’anni fa calpestarono per primi il suolo lunare, si vivrà una lunga notte di mezza estate alla scoperta dello spazio e dei suoi segreti.

In caso di maltempo l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button