ALBAAttualità

Ad Alba si celebrano i 78 anni dai “Ventitrè giorni della città di Alba”

L’Amministrazione comunale albese celebra il 78° anniversario dei 23 giorni della Città di Alba (Zona Libera dal 10 ottobre al 2 novembre 1944) e il 73° anniversario del conferimento della Medaglia d’Oro al Valore Militare con le manifestazioni “Resistenza nella memoria 2022”, organizzate dall’Assessorato comunale alla Cultura in collaborazione con le associazioni cittadine.
Il programma inizia sabato 10 settembre con i primi appuntamenti e si arricchirà in seguito con eventi ancora da definire.
Sabato 10 settembre alle ore 21.00 sul palco del Teatro Sociale “G. Busca” lo spettacolo “QNCLPS – Questi Non Ce Li Possiamo Scordare. Storie partigiane di quei ragazzi che si diedero alla macchia” con testi tratti da Beppe Fenoglio, Pietro Chiodi, Enzo Biagi, Emilio Sarzi Amadé, Italo Calvino e Giorgio Bocca. Uno spettacolo in forma di teatro musicale, promosso e prodotto dall’ANPI Sezione Alba – Bra che propone la lettura di testi di Beppe Fenoglio e di una serie di pagine di autori che contribuirono a far grande la narrativa italiana del Secondo Dopoguerra con romanzi, racconti e memorie d’argomento partigiano.
La produzione artistica è di Materiali Sonori, etichetta discografica indipendente e laboratorio musicale e di cultura fondato nel 1977 in Toscana. Le letture sceniche sono interpretate da Chiara Cappelli, Amandine Delclos, Diego Coscia, Andrea Borgogno, Leonardo Pagliazzi, Bettina Borri e Nina Viticchi. Le musiche sono composte ed eseguite da Arlo Bigazzi con Lorenzo Boscucci e Mirio Cosottini. La messa in scena è di Arlo Bigazzi e Diego Repetto.
Lo spettacolo è a ingresso libero con prenotazione al seguente link: https://www.beppefenoglio22.it/evento/qnclps-questi-non-ce-li-possiamo-scordare.
A seguire, domenica 11 settembre 2022 alle ore 10.00, il Comune di Alba, il Centro Culturale San Giuseppe e l’associazione Beato Padre Giuseppe Girotti organizzano la deposizione delle corone di alloro sulle lapidi poste sulla parete dell’ex caserma Govone all’inizio di corso Piave. Una cerimonia in ricordo di Luigi Rinaldi, prima vittima della Resistenza al nazifascismo e dei quattro soldati uccisi durante l’occupazione tedesca della caserma, il 12 settembre 1943.
Altro evento venerdì 7 ottobre alle ore 20.30 nella chiesa di San Giuseppe con la “Serata di Memoria dedicata alla figura del Vescovo, monsignor Luigi Maria Grassi”, con letture a tema, intervallate dal concerto del coro della Famija Albèisa, insieme al ricordo di Luigi Rinaldi.
L’evento è organizzato dal Centro Culturale San Giuseppe e dall’associazione Beato Padre Giuseppe Girotti.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com