NarzoleLANGHELANGA DEL TANAROAttualità

Un plauso ai giovani che guardano al futuro: tra i premiati di Coldiretti spicca un narzolese

Gli Oscar Green 2022 dal titolo “Riprendiamoci il futuro”, hanno premiato 9 giovani aziende piemontesi nella cornice di Palazzo Asinari di San Marzano, a Torino, sede della federazione regionale Coldiretti. All’appuntamento di gala la settimana scorsa erano presenti tra gli altri il delegato regionale Danilo Merlo, Stefano Leporati segretario nazionale Giovani Impresa, tutti i delegati e i segretari provinciali, il presidente piemontese dell’organizzazione Roberto Moncalvo, il delegato confederale Bruno Rivarossa con i vertici delle varie federazioni provinciali. Con la guerra in Ucraina e i rincari che mettono a rischio la disponibilità di cibo made in Italy, è scattata la corsa alle idee anti-crisi dei giovani agricoltori italiani; in tanti si impegnano per dare risposte concrete e innovative alle difficoltà che stanno compromettendo il loro futuro.

E’ quanto ha affermato Coldiretti Piemonte in occasione della premiazione del concorso Oscar Green 2022, giunto alla 16ª edizione. Una manifestazione che valorizza l’innovazione e chi crea sviluppo e lavoro per rilanciare l’economia sui territori. Le aziende agricole guidate da under 35 sono aumentate del 2% in Italia negli ultimi cinque anni e hanno una superficie superiore di oltre il 54% alla media, un fatturato più elevato del 75% della media e il 50% di occupati per azienda in più. Un vantaggio per il Paese anche grazie alla rivoluzione tecnologica e digitale in atto con investimenti in droni, gps, sistemi robot, software e internet delle cose. Investimenti che valgono già 1,6 miliardi nell’ultimo anno, secondo i calcoli dell’osservatorio Smart Agrifood. Dalla zootecnia che genera un sistema di economia circolare perfetto al “ricicaldo”, ovvero il pellet che segue la filosofia dello spreco zero; dal riso di colore rosa all’apiterapia, dal simbolo delle Alpi coltivate in pianura ai formaggi di capra che preservano la biodiversità; dall’allevamento che salvaguarda la storica Certosa di Montebenedetto alla sinergia per unire vino e zafferano, fino alla vertical farm per produrre “super food”: sono tante le idee imprenditoriali che i giovani premiati hanno saputo mettere in campo dando vita a concrete progettualità, cogliendo soprattutto le richieste del mercato attuale e le differenti necessità. Tra gli insigniti piemontesi del­l’Oscar Green c’è anche Valter Ellena dell’azienda agricola “L’ape golosina” di Cascina Monfrin a Narzole. Suo il riconoscimento della categoria “Coltiviamo solidarietà” con la motivazione: “Per aver creato una realtà davvero inclusiva e aver messo a disposizione il mondo delle api per tutte le fragilità”. Questo anche grazie alle attività didattiche proposte ai visitatori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com