Dal CuneeseAttualità

Tra coriandoli e strike, Oasi Giovani ha festeggiato il Carnevale

Feste in maschera per grandi e piccoli, tante bugie e un pomeriggio di divertimento al Bowling di Savigliano

Maschere, bugie, coriandoli, costumi… e pure qualche strike. Anche quest’anno i bimbi ed i ragazzi di Oasi Giovani hanno festeggiato il Carnevale.

Nel giorno di Martedì Grasso, lo svago ed il divertimento ha coinvolto in particolare i frequentatori del Centro educativo post scolastico di corso Roma, rimasto aperto sia il lunedì che il martedì. 

I più “grandi”, dalla terza elementare alla terza media, hanno festeggiato al “Bowling 300” di Savigliano, tra giochi e birilli. «Ringraziamo i gestori – dicono dall’ente – per averci come sempre aperto le porte con un ingresso a prezzo ridotto».

I più piccoli, prima e seconda elementare, hanno invece preso parte ad una festa in maschera organizzata nella sede di corso Roma, con la visione di un film, balli e l’immancabile merenda a base di bugie.

Nei giorni precedenti, inoltre, alcuni ragazzi del Centro educativo hanno preso parte alla festa dell’Ashas a palazzo Longis, «nel segno dell’inclusione e del divertimento che abbatte le barriere» evidenziano gli educatori del Centro.

Ma anche i più piccoli di casa Oasi non sono rimasti a guardare. I bimbi dei micronidi “Mignolo” e “Merlino” e del baby parking “Marameo” hanno preso parte ad un “Carnival Party” con tutti i crismi. Protagonista indiscussa, la creatività con cui le famiglie hanno realizzato le maschere dei loro figli. Dai tradizionali pompieri e principesse fino ad un costume da… Tachipirina. «Dopo un inverno difficile, tra febbre fastidiosa e nasi colanti, senza dubbio il costume più azzeccato»scherzano le educatrici.

Redazione Corriere

Per informazioni, segnalazioni e invio notizie potete inviare una mail a: web@ilcorriere.net oppure chiamare lo 0173.284077

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button