Tagliola per la caccia di frodo ha ferito un cane a Sommariva del Bosco

Sono in corso indagini da parte della Polizia municipale di Sommariva del Bosco per risalire a chi ha posizionato una tagliola che ha rischiato di amputare una zampa a un cane. Il rinvenimento della trappola, che si sospetta dovesse servire alla caccia di frodo, risale a ieri, martedì 28 maggio. L’intervento dei vigili è scattato dopo una segnalazione lungo la provinciale 29 che conduce verso il territorio di Ceresole d’Alba. Qui hanno trovato il cane a bordo strada con la zampa anteriore destra serrata nell’arnese metallico. L’animale è stato liberato e, grazie ai dati rilevati dal microchip, consegnato al proprietario per le cure del caso. La tagliola è stata posta sotto sequestro ed è partita una notizia di reato alla Procura della Repubblica di Asti, una denuncia contro ignoti per violazione della legge 157/1992 che vieta la produzione, la detenzione e l’utilizzo di simili pericolosi strumenti.

La Municipale in una nota ha chiesto «ai cittadini la massima attenzione e collaborazione segnalando la presenza di eventuali altre tagliole nelle zone rurali».

X