ROERO OVESTSommariva del BoscoROEROAttualità

Sommariva del Bosco: si benediscono i trattori

“Sant’Antoni, col dël crin, a òm e bestie o fa dël bin. Ades che foma coi trator benedìs noiàotri e lor”. Con questo detto in piemontese Sommariva del Bosco invita alla ripresa post Covid di un evento di gennaio legato al mondo contadino e a sant’Antonio Abate. La figura a cui la Chiesa cattolica, nel solco dell’ancestrale devozione contadina affida la protezione di una parte del creato: gli animali domestici. A Sommariva questa ricorrenza viene, come declinato in dialetto, interpretata in chiave moderna a favore dei mezzi meccanici. I trattori che hanno preso il posto di buoi, cavalli eccetera quali compagni di fatica di chi coltiva la terra. Compagni non di rado traditori specie sui terreni collinari, dove ogni anno si verificano incidenti anche irreparabili a causa di motori rovesciatisi d’improvviso.

Dunque quantomai opportuna una benedizione religiosa per quanti credono, evento comunque toccante di rispetto e visibilità per una parte importante dell’economia del paese. L’appuntamento è domenica 29 gennaio alle ore 10.30 davanti al santuario Beata Vergine di San Giovanni. Qui i trattori con i loro conducenti e famigliari sfileranno presso il sacerdote dopo essersi dati appuntamento, per la sosta d’attesa in modo da non ingombrare troppo la viabilità, nel poco lontano viale Scuole. 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button