CHERASCOLANGA DEL BORMIDALANGHEGottaseccaCultura e Spettacoli

Sarà la cheraschese Sara Matteodo l’autrice per le storie del paese di Gottasecca

GOTTASECCA – Oltre un centinaio di scrittori hanno partecipato all’iniziativa lanciata per non perdere la memoria storica e la cultura popolare del paese. L’opera Pia Ravina, un piccolo ma secolare ente benefico che ha un housing sociale in loco, con l’appoggio del Comune, ha trovato le risorse per “assumere” uno scrittore che ad agosto soggiornerà una settimana a Gottasecca, retribuito con alloggio e 1300 euro, in cambio della raccolta delle storie degli abitanti del piccolo borgo e della scrittura di un testo che verrà pubblicato e distribuito in paese e a chi ne farà richiesta. Esaminati tutti i curricula ricevuti l’opera Pia Ravina ha affidato l’incarico a Sara Matteodo di Cherasco. «I nostri anziani meritano veramente questo momento di attenzione rivolto a loro.

Hanno fatto molto per questo paese ed è bello pensare che attraverso le loro testimonianze quelle che sono le loro esperienze, le loro emozioni ed i loro valori non andranno dimenticati» sottolineano all’Opera Pia. Una settimana dunque ad ascoltare i racconti delle persone, a bere Dolcetto, a mangiar piemontese, a passeggiar tra noccioleti e boschi, a giocare a pallapugno (lo storico campione Felice Bertola è di qui) e a visitare il santuario: un sacrificio tollerabile per contribuire alla salvaguardia dell’identità di una comunità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button