Ripristino ambientale per una cava abbandonata a Sommariva del Bosco

La ditta Costrade di Saluzzo, subentrata nella proprietà di questo terreno utilizzato come cava e da tempo abbandonato, eseguirà il suo recupero ambientale, quello che la precedente titolare, la Mastra Srl, non aveva realizzato prima di fallire. La nuova proprietà ha infatti acquistato il vasto appezzamento, 43.971 metri quadrati in territorio di Sommariva del Bosco, in Tribunale. Il Comune nei giorni scorsi ha dato approvazione alla richiesta di Costrade: avrà il ricavato dalla polizza sottoscritta a suo tempo a garanzia dalla Mastra e già incassata dal Municipio, 75mila euro, e in cambio eseguirà il recupero di cui sopra. Quest’ultimo è stato indicato del valore di 218mila euro.

X