PocapagliaROERO SUDROEROAttualità

Maleducati fan togliere la panchina gigante di Pocapaglia

Le cose belle durano poco se il manca il rispetto. E’ il senso dell’annuncio che la settimana scorsa Tino Gerbaldo, noto fotografo con studio a Bra, ha dato riguardo a quella che era diventata un’attrazione nei pressi della sua casa a Valentino di Pocapaglia: una panchina gigante realizzata tutta artigianalmente in legno.

«Con profonda tristezza – ha scritto Gerbaldo – a un anno esatto dalla costruzione mi sento costretto a toglierla». E ha spiegato: «La prima ragione è che nelle serate estive gruppi di ragazzi, nonostante il divieto presente sul posto, si radunano dalla panchina anche fino alle 3 di notte a sentire musica e fare scorribande con i motorini, dando fastidio ai vicini». E inoltre: «La seconda ragione è che sono abbastanza stufo di portare via immondizia di tutti i generi», i resti mattutini di questi maleducati festini notturni.

Ha concluso Gerbaldo: «Mi dispiace per tutti quelli che amando la tranquillità e il paesaggio andavano alla panchina per stare un po’ in pace e farsi un selfie».

Mostra altri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat