dal PiemonteAttualità

Ricevuta delegazione ministeriale dal Congo a Palazzo Lascaris

I vicepresidenti del Comitato regionale per i Diritti umani e civili, Sara Zambaia e Giampiero Leo, hanno ricevuto stamattina a Palazzo Lascaris una delegazione di rappresentanti del Ministero dell’Industria della Repubblica Democratica del Congo, composta da Faustin Kaningu, capo di gabinetto, Jonathan Kasereka, consigliere e Katungu Vosivowene, consigliera tecnica.

La missione della delegazione, che si trova in Italia per alcuni giorni, è quella di intrattenere incontri con rappresentanti istituzionali e delle categorie economiche per promuovere opportunità di investimento da parte degli enti e degli imprenditori italiani nell’industria congolese. Il capo di Gabinetto Kaningu ha illustrato le ricchezze del Congo, come le numerose materie prime agricole e minerarie e i progetti che il Ministero dell’Industria desidera sviluppare, dal potenziamento delle infrastrutture alle produzioni industriali finalizzate alla transizione ecologica.

“Il Comitato regionale per i Diritti umani e civili è da sempre sensibile alle problematiche del mondo africano e auspichiamo di lavorare in rete come istituzione per aiutare a diffondere il vostro messaggio, sensibilizzando in particolare a livello piemontese il presidente della Giunta regionale e l’assessore regionale all’Internazionalizzazione”, ha affermato la vicepresidente Zambaia. “Il contributo che il Piemonte riuscirà a dare in questa direzione per migliorare le prospettive della vostra popolazione sarà al contempo un contributo anche per il nostro Paese, per il contrasto all’immigrazione clandestina che rimane un problema drammaticamente aperto”.

“Il protagonismo e lo sviluppo dell’Africa sono indispensabili al mondo e all’Europa in particolare”, ha aggiunto Leo che, insieme a Zambaia, ha suggerito di offrire una sezione speciale del Forum nazionale Donne Africane Italiane che si terrà il 30 e 31 marzo a Torino con il sostegno del Comitato, affinché possano essere illustrate le opportunità di sviluppo del Congo a una platea di delegati del Governo e delle categorie economiche potenzialmente interessate.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button