ROERO ESTROEROPrioccaAttualità

Priocca: norme piùsevere per la protezione dei boschi

Boschi, ma anche agricoltura e rapporto tra uomo e ambiente. C’è anche il Comune di Priocca che dice la sua, su un argomento decisamente “sentito”: e lo fa per voce del sindaco-senatore Marco Perosino, da sempre attento alla questione. «E’ in atto un rapido cambiamento. I fuochi di abbruciamento dei vegetali residui sono vietati dal 15 settembre al 15 aprile di ogni anno, senza deroghe al momento: scatteranno multe più severe». Ma c’è di più, anche rispetto al tema dell’antropizzazione: «Altri divieti prossimi riguarderanno l’uso dei diserbanti, la coltivazione dei versanti con metodi che impediscano le frane e gli scivolamenti. Tutto ciò a tutela della salute e della salvaguardia delle condizioni del pianeta per riscaldamento anomalo e pericoloso. L’inquinamento è la sommatoria di tutti i comportamenti individuali». Dal punto di vista “romano”, un’ultima osservazione che sa quasi di anteprima: «In questo ambito saranno emanate leggi e disposizioni sempre più vincolanti e perciò dobbiamo fare uno sforzo di adattamento e comprensione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button