Pocapaglia: Il paese senza vigili ha chiesto aiuto a Bra

Pocapaglia: Il paese senza vigili ha chiesto aiuto a Bra

POCAPAGLIA – Dal 1° gennaio 2020 il paese non ha più una sua Polizia municipale. Infatti anche l’ultima dipendente rimasta in servizio part-time 20 ore la settimana (ma in realtà era già in aspettativa da luglio), ha rassegnato le dimissioni diventate effettive con Capodanno. Ne ha preso atto la Giunta guidata dal sindaco Luigi Riorda, che ha dovuto attrezzarsi per sopperire e garantire la continuità del servizio almeno a livello essenziale.

Questo in attesa di poter assumere. Pocapaglia ha quindi chiesto aiuto alla confinante Bra. Dove ha trovato la disponibilità del sindaco Gianni Fogliato per “prestare” il commissario Sergio Mussetto, già conosciuto e stimato anche qui per la dedizione, la professionalità e le doti umane che ne contraddistinguono l’impegno. Mussetto, classe 1973, ha accettato un incarico temporaneo. Extra orario rispetto al principale ruolo che mantiene sotto la Zizzola, lavorerà altre 12 ore la settimana per fornire servizi di istituto nel paese delle rocche. Per il compenso del commissario la Giunta Riorda ha stanziato 16mila euro. Quanto basta solo per quest’anno, sperando per il 2021 di poter ricostituire un suo corpo autonomo ricorrendo alla selezione pubblica di personale.

R. Z.

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche: