BRACultura e Spettacoli

Nadeesha Uyangoda ospite alla biblioteca di Bra

Martedì 15 marzo 2022, nell’ambito della rassegna di incontri con gli autori per ragazzi “Into the Books”, la biblioteca civica “Giovanni Arpino” di Bra ospiterà Nadeesha Uyangoda, giovane autrice freelance che da tempo si occupa di identità, razza e migrazioni. I suoi lavori sono stati pubblicati da Al Jazeera English, Not, Rivista Studio, The Telegraph, Vice Italia, openDemocracy.

La scrittrice è nata in Sri Lanka, ma vive in Brianza da quando aveva sei anni. Uyangoda, che si definisce una “donna italiana nera di 28 anni”, presenterà il suo libro “L’unica persona nera nella stanza” (Edizioni 66th and 2nd), che raccoglie riflessioni a metà tra la forma saggistica e romanzesca sulle dinamiche razziali nel nostro Paese.

Quello di “razza” è un concetto difficile da cogliere, che in Italia non si palesa fino a quando non si è l’unica persona nera in una stanza di bianchi. E quell’unica persona è Bellamy, Mike, Blessy, David… una moltitudine in parte sommersa, sotterranea. Quell’unica persona è chi si è sentito dire troppe volte che “gli italiani neri non esistono”. Molti cittadini italiani di nuova generazione vivono infatti la contraddizione di sentirsi spaccati tra due identità. Non solo perché è qualcosa che sentono dentro, ma perché la loro autodeterminazione identitaria non coincide col riscontro ottenuto dall’esterno, dalla legittimazione degli altri e della società.

A dialogare con l’autrice sarà Iman Babakhali, consigliere comunale delegata alle Politiche giovanili. L’appuntamento viene realizzato in collaborazione con la biblioteca “Archimede” di Settimo Torinese, grazie al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo. L’incontro sarà trasmesso anche in streaming per raggiungere i lettori di Settimo; la collaborazione tra le due biblioteche civiche permetterà infatti di “condividere” in forma digitale diversi appuntamenti con gli autori: oltre a quello con Nadeesha Uyangoda, sono già calendarizzati gli incontri con Piero Dorfles (“Il Lavoro del lettore”) e con Beatrice Masini (“Casa Lampedusa”), entrambi in programma a Settimo, in collegamento virtuale con Bra, rispettivamente il 9 e il 30 marzo alle 18.

La serata, con inizio alle 20,30, è ad ingresso libero ma visti i posti limitati è opportuno prenotarsi chiamando lo 0172-413049 o scrivendo all’indirizzo e-mail biblioteca@comune.bra.cn.it. Per partecipare è necessario il green pass rafforzato. Il giorno successivo, nell’ambito del progetto “Young Adult, good readers”, l’autrice incontrerà quattro classi dei licei braidesi impegnate in un contest letterario sulle tematiche del saggio proposto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button