BRAAttualità

La Scuola di Pace di Bra affronta il tema della transizione ecologica

Appuntamento il 28 aprile con il prof. Federico Demaria, docente all’Università di Barcellona

Prosegue il programma 2022 della Scuola di pace “Toni Luci” di Bra, che dopo mesi di stop forzato a causa del Covid ha ripreso la sua attività di divulgazione sulle tematiche che maggiormente incidono sulla vita di oggi. Il prossimo appuntamento, in programma giovedì 28 aprile 2022 alle 20,45 nella sala conferenze BPER, in via Sarti 8, avrà come protagonista il prof. Federico Demaria, docente di Economia Ecologica all’Università di Barcellona. Lo studioso, che verrà presentato dall’assessore all’ambiente di Bra Daniele Demaria, affronterà un tema delicato: “Come fare una transizione ecologica giusta? La proposta della decrescita”.

Il tema della decrescita è divenuto centrale in questi ultimi anni. Economisti ecologici definiscono la decrescita come una equa riduzione della produzione e del consumo, una riduzione dei flussi di energia e materie prime da parte delle società. Lo stesso Demaria, nell’introduzione al libro “Decrescita: vocabolario per una nuova era”, curato dal docente insieme a Giacomo D’Alisa e Giorgos Kallis (Jaca Book, 2018), rimarca come “il punto non è frenarsi dal consumare sempre di più, ma consumare sempre meno. Non c’è altro modo di conservare le riserve disponibili alle generazioni future”.

L’ingresso è libero, nel rispetto delle normative anti-COVID 19, con mascherina e green pass obbligatori. Prenotazione obbligatoria scrivendo a scuoladipacedibra@gmail.com.

Il successivo appuntamento organizzato dalla Scuola di Pace è previsto per venerdì 13 maggio, quando il prof. Carlo Alberto Redi, ordinario di Zoologia all’Università di Pavia, docente presso lo IUSS e membro dell’Accademia dei Lincei, e la prof. Manuela Monti, ricercatrice docente di Scienze umane e della vita presso l’Istituto universitario di studi scientifici (IUSS) di Pavia, affronteranno il tema “Disuguaglianze sociali e disuguaglianze di salute al tempo del Covid”.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere a mosaicobra@gmail.com. (rb)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button