Dal CuneeseAttualità

Incidenti stradali, Bergesio: “Troppi giovani coinvolti. Bene Mattarella. Subito interventi sulla sicurezza stradale”.

“Mi unisco all’invito rivolto dal Presidente Mattarella ai giovani: quando guidate avete nelle vostre mani la vostra vita e quella degli altri. Non distruggetela per un momento di imprudenza. Non cancellate il vostro futuro”. Lo afferma il Senatore cuneese Giorgio Maria Bergesio, Lega, Vicepresidente Commissione Attività produttive del Senato commentando le parole pronunciate dal Presidente Sergio Mattarella in occasione del messaggio di fine anno.

“Troppi gli incidenti stradali e troppi i morti che, a causa della velocità, della leggerezza, del consumo di alcol o di stupefacenti, si verificano ogni anno sulle nostre strade, molti dei quali coinvolgono ragazzi”, dice Bergesio.

“A livello mondiale – prosegue il Senatore – gli incidenti sono la prima causa di morte tra i giovani tra i 5 e i 29 anni. Nell’Unione Europea gli incidenti stradali nella fascia d’età 18-24 anni causano nel 64% dei casi la morte del guidatore o del passeggero al suo fianco, rispetto al 44% nella popolazione complessiva. In Provincia di Cuneo dal ‘98 ad oggi gli incidenti stradali mortali sono stati oltre 1.800. Numeri che impressionano”.

“Apprezzo molto l’impegno su questo tema del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, anche in vista di un aggiornamento del Codice della strada che coinvolga anche il Ministero dell’Istruzione, gli Enti locali e i rappresentanti dei Comuni. Perché è giusto e fondamentale, come sottolineato da Salvini, portare l’educazione stradale sui banchi di scuola, istruire i ragazzi fin da giovanissimi sul rispetto delle regole e sulla sicurezza”, dichiara il Senatore della Lega.

“Altrettanto importante è sbloccare le opere, ed in questo senso va la modifica del Codice degli Appalti già approvato dal Consiglio dei Ministri, alla fine dello scorso anno e chiesta e sostenuta da tempo dalla Lega con il Ministro Salvini. Così come maggiore impulso va dato all’opera di manutenzione delle strade e all’utilizzo delle tratte ferroviarie per il trasporto pubblico. Ricordo che la prevenzione è la prima arma per scongiurare il più possibile quella che è ormai una vera e propria tragedia dei nostri tempi”, conclude il Senatore Bergesio.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button