BRADal Comune

Bra: siglato un accorto tra Comune e sindacati

L’Amministrazione si impegna a mantenere inalterate le aliquote per i prossimi due anni

Nella giornata di giovedì 18 novembre 2021 è stato firmato nel palazzo comunale di Bra un protocollo di intesa tra l’Amministrazione cittadina e le principali sigle sindacali, CGIL, CISL e UIL, per definire le linee generali che guideranno le politiche fiscali dell’ente nei prossimi due anni. In particolare, l’Amministrazione braidese si è impegnata a mantenere inalterate le riduzioni previste per il 2021 in materia di Tari, nonché le aliquote dell’Imu e le aliquote e le soglie di esenzione dell’addizionale comunale all’Irpef.

Inoltre, vista la difficile situazione economica di tanti cittadini, il Comune ha deciso elevare per il 2020 le soglie Isee che consentono l’accesso al rimborso, che salgono adesso a 20 mila euro per i nuclei familiari pluricomposti e a 21 mila euro per quelli monocomposti. Nel contempo il fondo compensativo utilizzato per alleggerire la pressione fiscale è stato integrato con fondi provenienti dall’avanzo di amministrazione fino a raggiungere i 32.500 euro.

È nostra intenzione cercare di sostenere per quanto ci sia possibile i cittadini in questo momento di difficoltà economica”, il commento del sindaco Gianni Fogliato dopo la firma dell’accordo. (rb)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button