BRAAttualità

Anche il Mac ‘d Bra sarà uno dei protagonisti di Cheese

Nella dodicesima edizione di Cheese, a Bra dal 20 al 23 settembre, non manca l’occasione di conoscere meglio il territorio e la città che, da più di vent’anni, ospitano l’evento.

Chi vorrà assaggiare l’inimitabile Mac ‘d Bra – panino simbolo che unisce, in un solo morso, le rinomate eccellenze della cittadina che insieme a Slow Food organizza la manifestazione – potrà trovarlo nel cortile delle Maschili, proprio accanto allo stand istituzionale del Comune di Bra, un “salotto” con un ampio spazio dedicato alla città e al territorio, tra ospiti, presentazioni ed eventi, realizzato in collaborazione con l’associazione Wonderful, l’ATL Langhe Roero e Monferrato e, per la prima volta, l’associazione Terre dei Savoia.

Cheese 2019 è anche una piacevole occasione per godere del patrimonio culturale e architettonico cittadino di Bra. I musei civici cittadini sono visitabili da venerdì 20 a domenica 22 settembre dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 19, con un biglietto unico (5 euro) che permette di scoprire tutte le collezioni permanenti del “Craveri” (storia naturale), di Palazzo Traversa (arte, storia e archeologia) e del museo del Giocattolo, oltre che del parco e dello spazio multimediale della Zizzola “Casa dei braidesi”. Non manca anche una gradita sorpresa: coloro che durante Cheese accedono alla Gran Sala dei Formaggi ricevono un buono sconto per poter visitare, con tutta calma fino a febbraio del prossimo anno, la proposta museale cittadina. Durante la kermesse è inoltre possibile visitare la mostra “Dar godimenti estetici. Evoluzione di un museo” a Palazzo Traversa, in occasione del centenario dall’inaugurazione del museo storico artistico braidese e l’esposizione fotografica Il “Roero” di Carlo Avataneo, allestita nelle sale affrescate di Palazzo Mathis. Nelle serate di venerdì, sabato e domenica, dalle 21 alle 24 sugli edifici storici di piazza Caduti per la Libertà verranno proiettate le immagini della multivisione “Arte in Bra”, a cura di Roberto Tibaldi: parole e suggestioni visive che portano “il museo fuori dal museo”.

Per saperne di più sulle novità editoriali di Slow Food Editore, partecipare alle iniziative e gli aperitivi con il produttore dell’Università di Scienze Gastronomiche vi diamo appuntamento in Piazza XX Settembre, mentre l’Ateneo di Slow Food a Pollenzo ospita i Laboratori del Gusto presso la Banca del Vino, gli Appuntamenti a Tavola presso il Ristorante Garden dell’Albergo dell’Agenzia e le Tavole Accademiche. Sempre in Piazza XX Settembre vi aspettano gli Official Partner di Cheese, ognuno con un ricco programma. CRB Bper – Bra,  Egea e Lurisia sono le tre realtà che rappresentano il territorio cuneese.

Le Dop piemontesi, tra cui anche il Castelmagno, la Toma e il Murazzano, sono protagoniste in Piazza Spreitenbach, nello stand della Assopiemonte Dop & Igp – Regione Piemonte. Sempre nella stessa area Slow Food presenta il secondo itinerario di Slow Food Travel che coinvolge le Valli dell’Alto Tanaro, un progetto che mette al centro il cibo e la sua produzione, promuovendo esperienze di viaggio coerenti con la filosofia del buono, pulito e giusto.

Anche quest’anno Confartigianato Cuneo accompagna alla manifestazione una decina di imprese casearie, provenienti dal cuneese e da altre province piemontesi, presenti nel cortile delle Maschili. Tra i protagonisti i Creatori di Eccellenza, l’iniziativa realizzata da Confartigianato Imprese Cuneo, al centro di esclusive lezioni-degustazioni, organizzate per accompagnare i visitatori alla scoperta dei gusti, dei sapori, delle tradizioni e dei piatti tipici del territorio cuneese. I Creatori di Eccellenza animano anche la Piazza dell’Artigianato dove cuochi e imprese presentano i loro prodotti di alta qualità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button