BRAScuola

All’Università di Pollenzo un mese di settembre pieno di attività

In arrivo a Pollenzo 123 studenti di ben 21 nazionalità diverse: sono le 75 nuove matricole del corso di laurea triennale in Scienze e Culture Gastronomiche, le 32 del corso di laurea magistrale in Food Innovation & Management e i 16 nuovi iscritti al Master in Agroecology and Food Sovereignty.

Gli studenti provengono da Italia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Grecia, India, Israele, Norvegia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti, Svezia, Thailandia, Turchia, Ucraina, Uganda, Venezuela.

Sono giovani da tutto il mondo che iniziano il loro percorso formativo proprio nella settimana che segna il ritorno a Torino di Terra Madre Salone del Gusto: un momento significativo che mette al centro argomenti attuali che interpellano le nuove generazioni, e non solo.

Al centro del dibattito dell’evento torinese è il tema del cibo come strumento politico efficace e democratico per attuare la rigenerazione. Un fil rouge che unisce la filosofia dell’ateneo di Pollenzo con i temi che caratterizzano l’attività di Slow Food.

L’accoglienza delle matricole inizia lunedì 19 settembre con la giornata di benvenuto da parte del Rettore Bartolomeo Biolatti e del Presidente dell’UNISG Carlo Petrini, seguita dall’introduzione al programma di Terra Madre e Salone del Gusto a cura dei referenti Slow Food.

Martedì 20 e mercoledì 21 settembre si svolgerà una due giorni di introduzione alla vita universitaria di Pollenzo da parte del corpo accademico e dallo staff tecnico-amministrativo dell’ateneo: è prevista la presentazione dei vari corsi a cura dei docenti coordinatori, quindi dei progetti didattici e di ricerca, oltre al tour guidato alla sede UNISG e agli orti educativi, l’incontro con i referenti dei diversi settori dell’ateneo e l’introduzione ai servizi per lo studente e alle realtà associative studentesche e di tutto quanto attiene alla vita tra Pollenzo e Bra.

Le lezioni in aula per le matricole prendono il via il 27 settembre: subito dopo la conclusione di Terra Madre Salone del Gusto, per permettere ai futuri gastronomi di partecipare al grande evento internazionale organizzato da Slow Food.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button