ALBADal Comune

Alba: una nuova mensa e una nuova Materna, con i fondi Pnrr

Le risorse messe in campo dal PNRR porteranno ad Alba un nuovo asilo nido, una nuova mensa e consentiranno interventi importanti a favore delle scuole e del Teatro Sociale. Il punto della situazione – successivamente all’incontro della Prima e Quarta commissione del 20 gennaio – è stato fatto dall’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio: «Ci sono novità – ha esordito l’assessore – prima di proseguire con l’elenco delle possibilità aperte grazie alla partecipazione ai bandi collegati direttamente al PNRR sia a quelli mediati dalla Regione Piemonte. E si tratta di novità importanti.

Sul fronte dell’edilizia scolastica le buone notizie hanno per oggetto la Scuola Materna di via Balbo che, grazie alla disponibilità di 700mila euro, potrà essere ristrutturata e ampliata con un progetto ex novo grazie alla sopraelevazione di un piano. In modo analogo sarà portata avanti la domanda di riqualificazione che consentirà di intervenire sulla Materna Peter Pan di via Cencio (zona Moretta) con un guadagno di due classi energetiche. In questo caso è prevista un finanziamento di 470mila euro». Le notizie non sono invece altrettanto buone per la Media Vida e per la Scuola Elementare Sacco. «In questi due casi – ha spiegato Reggio – abbiamo un ostacolo insuperabile dal momento che i bandi prevedono la possibilità di interventi in grado di aumentare di due scalini la classe energetica dei locali. E, anche per motivi legati ai vincoli storici, è impossibile disporre un “cappotto” intorno a questi due edifici». La Scuola Elementare Rodari si trova invece a metà del guado. Un intervento di riqualificazione energetica sarebbe tecnicamente pos­sibile. Però – considerando insieme la volumetria della scuola e della palestra – si impatta con il superamento del limite massimo di spesa previsto dal bando. La spesa sarebbe infatti nell’ordine dei 3-4 milioni e quindi fuori portata. E’ in fase di valutazione la possibilità di uno scorporo che limiti i lavori alla sola palestra e così il rientro nei limiti di spesa previsti. Ci sono buone nuove anche per il Teatro.

Grazie a un bando che ha per oggetto l’aggiornamento degli impianti tecnici e tecnologici sarà possibile dare corso a un programma di manutenzione e rinnovamento del valore di 400mila euro. Un lavoro atteso, indispensabile e inderogabile. Luce verde (o giallo verde) anche per la palestra dei Licei in zona parco Sobrino. Qui si lavora a quattro mani con la Provincia che sta curando il progetto per la partecipazione al bando. «Dispiace – ha puntualizzato l’assessore – che la palestra non potrà essere messa a disposizione anche della Macrino, ma il bando ne impone l’uso solo agli istituti all’interno del perimetro scolastico». Grazie ai fondi PNRR sarà possibile realizzare ad Alba una seconda mensa. Sarà costruita a ridosso del polo scolastico di Mussotto. «Sarà dotata di una grande cucina e della zona refettorio. Avrà un accesso diretto dalla tangenziale per non incrementare il traffico di corso Canale. In via Liberazione resterà la mensa oggi attiva». Avremo in città anche una nuova scuola materno-infantile. Il nido di via Diaz, infatti, passerà ad altro utilizzo per consentire la realizzazione di un nuovo edificio nell’area ora recintata per consentire lo sgambamento dei cani. La nuova materna sarà costruita ex novo utilizzando una striscia di terreno adiacente lo spazio recintato. «Si farà un ottimo lavoro – chiude Reggio – risolvendo le criticità presenti in via Diaz sia quelle dei locali che quelle della viabilità e parcheggio. La nuova scuola avrà spazi ampi, cortile e giardino».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com