Addio a Soria, l’ex presidente poi travolto dalla scandalo del Premio Grinzane Cavour

Addio a Giuliano Soria, l’ex presidente del Premio letterario Grinzane Cavour. Per uno scandalo collegato proprio alla gestione del Premio fu arrestato nel 2009 e nel 2013 condannato in primo grado a 14 anni e 6 mesi di reclusione per uso illecito di finanziamenti pubblici e maltrattamenti, questi ultimi in relazione alle accuse mosse da un suo ex domestico straniero che aveva denunciato anche violenza sessuale. In Appello la condanna fu ridotta a 8 anni e 3 mesi. Nel 2016 la Cassazione decretò infine 6 anni e 8 mesi. Soria, nato a Costigliole d’Asti il 20 febbraio 1952, a causa delle condizioni di salute stava scontando la pena ai domiciliari in una struttura sanitaria a Lanzo (To). Qui è mancato questa mattina.