LANGA DEL BAROLOGrinzane CavourLANGHEAttualità

Adami confermato presidente Onaf

Avanti tutta con i progetti Città del Formaggio, Qui batte un cuore Onaf, il Migliore Assaggiatore dell’Anno e il Corso di terzo livello. In arrivo anche il nuovo Codice Etico.

. Pietro Carlo Adami è stato riconfermato presidente dell’Onaf per il quadriennio 2022-2026. La nomina è avvenuta nel primo Consiglio direttivo nazionale convocato mercoledì 20 luglio 2022 a Milano, a seguito dell’assemblea annuale di giugno al Castello di Grinzane Cavour.

Ringraziando per la fiducia, Adami ha tracciato un bilancio delle attività proiettate all’immediato futuro.  Fra queste figurano le Città del Formaggio, Qui Batte un Cuore Onaf, Miglior Assaggiatore dell’Anno, il Corso di Terzo Livello. Il presidente ha inoltre ribadito l’importanza del coinvolgimento attivo dei soci più giovani e la possibilità di portare l’Onaf nelle scuole.

Il Consiglio ha poi approvato l’iniziativa di dar vita a un Codice Etico che, dettando le linee guida e le regole da seguire per le Delegazioni Onaf, sia il modello del corretto comportamento per chi opera in nome dell’Organizzazione.

Il nuovo Consiglio direttivo nazionale che affianca il presidente Pietro Carlo Adami risulta così composto: Pier Angelo Battaglino, Ettore Bevilacqua, Samantha Burello, Giuseppe Casolo, Riccardo Collu, Paolo Cortonesi, Oscar del Barba, Giampaolo Gaiarin, Armando Gambera, Andrea Magi, Mitzy Mauthe Von Degerfeld, Maurizio Mazzarella, Giuseppina Ortalizio, Gabriella Padova, Pietro Pappalardo, Fabrizio Pellegrino, Elio Ragazzoni, Maria Sarnataro, Riccardo Sartoris e Sara Valentino.

In ragione dell’elezione di alcuni nuovi consiglieri si è deciso di procedere per il momento alla nomina di un primo vicepresidente nella persona di Giampaolo Gaiarin. Gli altri due vicepresidenti verranno nominati nel prossimo Consiglio di ottobre 2022.

Marco Quasimodo, da quasi vent’anni segretario dell’Onaf, è stato designato Segretario Generale. Nella segreteria entra Paola Geninatti Chiolero, con l’incarico di seguire le Delegazioni provinciali.

Con l’avvio della nuova stagione Onaf, per valorizzare la base sociale, si è deciso di creare piccoli gruppi di lavoro di 5 o 6 consiglieri con incarichi specifici che affiancheranno le Delegazioni, sviluppando nuovi progetti sul piano nazionale e dei territori.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com