ALBAScuola

«A scuola e al lavoro in bicicletta»: Contro il caro-benzina Alba ripropone le giornate di mobilità sostenibile

Una colazione omaggio a tutti i ragazzi che andranno a scuola sulle “due ruote”

ALBA – Mai come in questi tempi – con i prezzi della benzina alle stelle e i crescenti problemi di inquinamento ambientale – risulta apprezzabile l’appello del Comune albese: “rinuciate ogni volta che potete all’automobile e spostatevi in bicicletta!”. Una raccomandazione rivolta naturalmente ai futuri automobilisti, i ragazzi delle scuole, a cui è dedicata la manifestazione “Bike 2 School”, in programma il 21 e 25 marzo. Due giornate per incentivare la mobilità sostenibile attraverso l’uso della bicicletta da parte degli studenti, del corpo docenti e di tutto il personale scolastico nel tragitto da casa a scuola e viceversa. Nella mattinata di lunedì 21 marzo,tutti gli studenti delle scuole superiori si ritroveranno presso il Centro Giovani H-Zone, dove sarà offerta una colazione omaggio agli allievi che avranno usato la bicicletta per raggiungere la scuola. Un’iniziativa promossa dalla Consulta Provinciale degli Studenti in collaborazione con il Comune di Alba, Fiab (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), Alba Salinbici e l’associazione Wild Life Protection. Un momento di festa sulle due ruote che non si svolge solo ad Alba. Il 21 marzo di ogni anno, la Fiab promuove infatti, su tutto il territorio nazionale, la giornata “tutti a scuola in bicicletta”. Venerdì 25 marzo “Bike 2 School” sarà invece dedicato ai più piccoli. Si invitano i genitori ad accompagnare i propri figli lasciando a casa l’auto, per fare sbocciare insieme nuove abitudini di mobilità. L’evento rientra anche nell’iniziativa “M’Illumino di meno 2022”, dedicata quest’anno alla mobilità ciclabile. Come ha spiegato l’Assessore alla Viabilità e Trasporti del Comune di Alba, Massimo Reggio: «Accogliamo e sosteniamo convintamente le iniziative che giungono dalla collettività e dalle associazioni, segno di una diffusa cultura di attenzione all’ambiente e all’adozione di stili di vita sani. Nel futuro, in collaborazione con Fiab, intendiamo rafforzare e strutturare maggiormente questo tipo di iniziative».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button