MontàROERO NORDROEROAttualità

A Montà si inaugura il nuovo campetto dedicato a due atleti della Montatese scomparsi

E’ il momento del taglio del nastro ufficiale, a Montà, per il nuovo campo sintetico che sorgerà nel complesso sportivo di via Ferruccio Novo. In cabina di regia, con l’ausilio di imprese e dei proverbiali volontari, c’è la Polisportiva Montatese in qualità di gerente la rete di strutture: per un ulteriore potenziamento degli spazi a disposizione degli atleti di ogni età che vestono orgogliosamente i colori gialloblu. Dice il presidente Gianluca Costa: «È un impegno importante che, grazie al contributo e al sostegno del Comune di Monta’, realizzeremo per i nostri ragazzi e per migliorare le nostre strutture sportive». La cerimonia avrebbe dovuto svolgersi a dicembre (precisamente, il giorno di Santo Stefano) nell’ambito delle manifestazioni in orbita “natalizia”: poi annullate repentinamente a causa della recrudescenza pandemica di quei giorni, e della stretta governativa in merito alle norme su eventi e iniziative pubbliche.

Ora la struttura verrà inaugurata in un giorno di festa, ora come allora: precisamente, lunedì 25 aprile a partire dalle 14.30. Come precisa il leader, il campo sintetico è stato realizzato grazie a un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, del Comune di Montà e alla collaborazione di aziende e privati montatesi. «Il nostro centro sportivo arricchisce le proprie strutture per consentire ai nostri ragazzi di fare sport al meglio nel loro paese. Dedicheremo questa struttura a due atleti della Montatese che da alcuni anni non sono più tra noi, ma che sentiamo vicini: Valerio Aloi e Ivano Morone. Nella stessa giornata ricorderemo anche due storici presidenti della Montatese, i fratelli Siliano Luigi e Giovanni, nonché lo storico cassiere Nino Calorio. Come fatto negli anni passati, ricordiamo con piccoli segni alcune persone che tanto hanno dedicato alla causa del nostro sodalizio. Continueremo anche in futuro, perché la nostra Polisportiva è fatta di uomini e donne che hanno saputo dare tanto alla causa gialloblù».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button