dal PiemonteAttualità

Alluvione ottobre 2020: arrivano i fondi per l’emergenza maltempo, ma non in Piemonte

Il direttore Confesercenti provincia di Cuneo dal Bono: “Spero che dopo la Lombardia, il governo si ricordi anche del nostro territorio. Sarebbe grave se così non fosse”.

“Spero che questo intervento da parte del Governo sia solo un primo passo per aiutare le regioni italiane devastate dal maltempo di ottobre dell’anno scorso. Spero che dopo il sostegno – giusto e doveroso – alla Lombardia, a Roma si ricordino anche del Piemonte. Sarebbe molto grave se così non fosse”.
Questo è il commento del direttore generale Confesercenti provincia di Cuneo, Nadia dal Bono, dopo aver letto la nota inviata dall’ufficio stampa di Palazzo Chigi: “Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Mario Draghi, ha deliberato lo stato di emergenza per 12 mesi nel territorio delle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Pavia, Sondrio e Varese, in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni dal 2 al 5 ottobre 2020. Per far fronte alle esigenze immediate e agli interventi più urgenti, nelle more della valutazione del definitivo impatto degli eventi eccezionali, è previsto lo stanziamento di 4,8 milioni di euro a valere sul Fondo per le emergenze nazionali”.
“Attendo fiduciosa la medesima attenzione verso il nostro territorio – sottolinea il direttore Confesercenti -, ricordando che anche la nostra regione è stata pesantemente devastata dal nubifragio di ottobre, spezzando definitivamente equilibri economici, viari e sociali, resi già precari dalla pandemia da Coronavirus, soprattutto in certe zone colpite in precedenza da eventi alluvionali di grande portata”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button