VOLLEY FEMMINILE SERIE C – Sconfitta per la Libellula Bra che resta in vetta alla classifica

Festeggiano un punto. Le giocatrici della squadra braidese nonostante questo ko casalingo restano le favorite per la vittoria in campionato

Riceviamo da Libellula Volley

e volentieri pubblichiamo.

Che quella con Evo Volley Elledue non fosse una partita semplice in casa Libellula si sapeva sin dalla gara di andata. Le previsioni sono state confermate dalla realtà che ha visto una meritata vittoria per le casalesi le quali hanno saputo arginare il gioco delle braidesi.

Le Libellule scendono in campo con il sestetto consolidato: Rossana Cammardella, Montà, Martina, Garnero, Vinciarelli, Panetta ed Elisa Cammardella. La gara è bella e intensa con le padrone di casa libere da ogni pressione psicologica di classifica. Le Libellule sono alla ricerca dei tre punti che valgono il primato matematico in classifica. Punto a punto con una Furegato superlativa per le padrone di casa e con Martina, Vinciarelli e Montà che rispondono colpo su colpo. Il primo break è dell’Evo che strappa a 18-15. Le Libellule non ci stanno e Vinciarelli riporta a 20 pari la situazione con un ottimo ace dal servizio. Sono di nuovo le casalesi ad andare avanti fino al 23-21 quando si verifica l’ìnfortunio di Garnero. Partita sospesa, 118 in campo e grande preoccupazione in casa Libellula.

Si riprende e le padrone di casa colpiscono ancora con un ace di Deambrogio. Parte una reazione di orgoglio delle Libellule che superano le padrone di casa 24-25. Palla del set che però viene annullata dall’Evo che, con grande determinazione, ricostruisce con Fracchia e Farina per il 26-25. Ancora Farina mette giù un pallone che viene giudicato buono dall’arbitro e l’Evo porta a casa il set.

Si riparte e le Libellule non ci stanno. Partono con il loro gioco corale e avvolgente e salgono in cattedra, 7-10, 8-13, 12-19, l’impressione è che si vada verso la solita vittoria. Non è così: le casalesi vogliono ben figurare e, complice qualche piccolo errore delle Libellule, risalgono a 17-20. Ci pensa Vinciarelli, con un doppio ace, a sistemare il tutto e portare a casa il secondo set 19-25.

Terza frazione con leggero predominio territoriale dell’Evo ma le Libellule sono sempre pronte a recuperare l’incollatura restando a tiro di set. Si arriva così, con un gioco sempre spumeggiante al 18-16. Qui Furegato e company danno lo strappo finale e le Libellule restano a guardare: 25-18 e 2-1 per l’Evo.

Quarto set fotocopia del terzo con predominio leggero dell’Evo fino al 16-14, poi l’Evo vola via e bissa il 25-18. 3-1 per l’Evo. E la partita si chiude 3-1.

L’attenzione va agli altri campi e arriva la notizia dell’impensabile sconfitta dell’Alba a Novi per 3-2. Libellula perde un solo punto sulla seconda in classifica, restando al vertice a +6, esattamente come 6 sono i punti che restano in palio per le prossime partite. Alle braidesi serve un solo punto per la matematica certezza del primo posto in classifica.