ROERO SUDMonticello d'AlbaROEROAttualità
In primo piano

Una startup “made in Monticello” Mattia Barbero, insieme a tre colleghi, ha creato un app futuristica

Obiettivo mettere in rete generatori e consumatori per permettere ai privati che producono energia elettrica di entrare a loro volta sul mercato

Da Monticello a Barcellona per creare una startup innovativa. Stiamo parlando di Mattia Barbero (figlio dell’ex sindaco del paese, Monica Settimo), che da qualche anno, ormai, ha eletto la città catalana come sua residenza. Insieme con altri tre colleghi ha fondato la Bamboo Energy, società che ha lanciato un’innovativa piattaforma di ottimizzazione energetica basata sull’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di coordinare e collegare i distributori di elettricità e i consumatori, in modo che anche questi ultimi possano a loro volta diventare produttori di energia elettrica, grazie ad impianti privati (per esempio fotovoltaici).

Si tratta di un progetto ambizioso, “benedetto” anche dall’Istituto Catalano di Ricerca Energetica, che prevede di raggiungere 12 milioni di euro di fatturato e 100 addetti in cinque anni. «La generazione elettrica del futuro – spiegano Mattia e i suoi colleghi – sarà rinnovabile, più variabile, meno prevedibile e decentralizzata rispetto alla generazione elettrica tradizionale. Questi cambiamenti riguarderanno sia la sfera industriale e commerciale, sia quella domestica, e richiederanno una maggiore flessibilità nella gestione sia della generazione che della domanda.

Con la nostra proposta forniamo al consumatore gli strumenti tecnologici per diventare agente attivo del sistema, trasformando la propria flessibilità nel consumo di elettrodomestici connessi alla rete elettrica in un notevole risparmio in bolletta elettrica».

Grazie ai suoi algoritmi, il software Bamboo consente ai futuri clienti diverse funzionalità, come la previsione della domanda di consumo di energia elettrica, la possibilità di fare offerte congiunte in tempo reale, la previsione della flessibilità del cliente o l’emissione di alert per sovratensioni eccessive. Secondo l’azienda, in un ambiente in cui il consumatore può diventare un prosumer grazie all’autoproduzione di energia, il suo software fornisce gli strumenti per “renderlo un agente attivo del sistema. Dal Corriere di Alba i complimenti a Mattia per questo grande successo professionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button