dal PiemonteCRONACA

Truffa allo stato, cure gratis agli albanesi: per Sanità danno da 1 milione di euro

Procuravano cure mediche gratis a loro connazionali che non ne avrebbero avuto diritto. Due donne di origini albanesi, impiegate come mediatrici culturali, e il figlio di una di loro, cittadino italiano dipendente dell’Agenzia delle Entrate, sono accusati di truffa aggravata e accesso abusivo a banca dati. La Procura della Repubblica di Torino ha inoltre denunciato oltre 150 albanesi per concorso in truffa. Secondo l’accusa sarebbero arrivati in Italia con l’unico scopo di farsi curare gratis. Gli episodi contestati ammontano a 175, il danno cagionato al Sistema Sanitario pubblico supera il milione di euro.

La frode andava avanti da anni. I tre di cui sopra invitavano i connazionali a dichiarare di essere in Italia da più di 3 mesi così da risultare irregolari sul territorio nazionale e ricevere cure mediche indicate come necessarie. I controlli venivano elusi perché i beneficiati denunciavano di aver smarrito i documenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button