Squadra che vince (quasi) non cambia: così la Giunta a Sommariva del Bosco

L’anticipazione del “Corriere” di due settimane fa ha trovato conferma venerdì scorso nella prima seduta del rinnovato Consiglio comunale di Sommariva del Bosco. Già formalmente operativo da diversi giorni, Marco Pedussia, capogruppo uscente di “Essere Sommariva”, minoranza che ha svolto nello scorso quinquennio il ruolo di sostegno esterno della maggioranza, è tornato in Giunta e indossa i galloni di vicesindaco. Il suo predecessore, Giorgio Gristina, ha dovuto cederglieli siccome l’ex consigliere provinciale di Forza Italia lo ha surclassato quanto a preferenze degli elettori lo scorso 26 maggio: 390 contro 254 nella lista che ora li unisce, “Dalla parte dei cittadini”.

Gristina è rimasto a sua volta assessore nella Giunta Pessione II, quasi la stessa che ha operato fino alle recenti elezioni. «Unica eccezione quella di Giovanni Maina che non ha più voluto ricandidarsi: il suo posto è stato preso da Pedussia» – ha spiegato al “Corriere“ il sindaco. Gli altri assessori sono Cinzia Spagnolo e Micaela Fazion, anch’esse al secondo mandato e gratificate di ottimi consensi nelle urne (rispettivamente 317 e 109).

Riconfermato con amplissimo favore (80,05% dei cittadini recatisi alle urne), Matteo Pessione ha delegato anche quattro consiglieri di maggioranza: Fabrizio Vanni a Lavori Pubblici, Edilizia e Urbanistica; Nicola Galdi Sport e Servizi Pubblici; Domenico Bogetti Volontariato e Terzo Settore; Stefano Gallo Agricoltura, Ambiente, Giovani e Frazioni.

Le deleghe in Giunta sono circa quelle dello scorso mandato, le preciserà il prossimo “Corriere”.

X