ALBAPallapugnoSPORT

Serie A: Che inizio per la Pallapugno Albeisa

Che inizio! La Pallapugno Albeisa vince il primo impegno stagionale in Serie A, superando al Mermet l’Augusto Manzo di Parussa. Tutta la squadra mette in campo energia e determinazione, dall’asse Campagno-Bolla, al neo-acquisto Prandi, all’esordiente Rey. E’ un pomeriggio da incorniciare, che vede una sfida aperta e vibrante che strappa numerosi applausi al pubblico.

La partita

Tante incognite accompagnano l‘esordio della quadretta albese, dallo stato di forma, al rodaggio ancora necessario ad una squadra in buona parte rivoluzionata, oltre al debutto del classe 2005 Rey, fresco di 17 esimo compleanno proprio nel sabato della partita. Tira, inoltre, un fortissimo vento sul Mermet, un vento che disturberà non poco i giocatori in campo.

La Pallapugno Albeisa, però, prova subito a scacciare via ogni dubbio prendendosi il primo gioco ai vantaggi, il secondo “a zero” e strappando il 3-0 dopo un’intra di Rey.

Gli ospiti non ci stanno e chiamano time-out, dal quale escono rigenerati. Immediato gioco per il 3-1, poi per tre giochi è autentica battaglia pallone su pallone. La spunta però la quadretta di Parussa che inanella quattro punti consecutivi e vola sul 3-4.

Alba si ricompatta e riesce a trovare il pari alle soglie dell’intervallo: 4-4. Non c’è neppure il tempo di ripartire che in pochissimi minuti si chiude il gioco del nuovo vantaggio interno (5-4). Poi, Santo Stefano commette due falli di seguito e regala il 6-5 ai locali, che non concedono nulla con Campagno e Bolla attentissimi, così come Prandi e Rey. Si continua a giocare punto a punto su ogni pallone e l’equilibrio non si spezza. Si va ai vantaggi nel parziale seguente e prima ci prova Prandi ad indirizzare il gioco con una prima intra. Non basta, però, e si va alla caccia unica. Ecco allora che serve una seconda intra, questa volta di Rey e la Pallapugno Albeisa riallunga: 7-5.

La formazione biancorossa sente che ha l’inerzia dalla sua. Bolla posizione cacce allettanti, Campagno accelera, spinge e piazza l’intra che vale l’8-5. Si entra così nel quattordicesimo gioco del pomeriggio. Messe le cacce, si cambia campo. Prima un’intra di Campagno e poi un’attenta giocata di Prandi e Alba vola sul 40-0. Ultimo pallone da giocare. Batte Campagno, Parussa ricaccia radente al muro, costringendo il capitano albese ad avvitarsi per piazzare però un super colpo che scavalca i terzini avversari e va a rimbalzare vicino alla linea laterale: è punto Alba, che vince 9-5!

Piovono applausi per questa ultima super giocata che chiude un’ottima gara. Pallapugno Albeisa che sfodera dunque una prova brillante e volitiva. Un’ottima intensità ed energia, da parte di tutta la quadretta permette così di avere ragione di un Augusto Manzo altrettanto combattiva che ha fatto sudare ogni pallone.

Ufficio Stampa Pallapugno Alba

Pietro Battaglia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button