MurazzanoLANGHELANGA DEL BELBOLANGA DI DOGLIANINiella BelboSan Benedetto BelboMombarcaro

Sabato 23 aprile visita in Alta Langa per celebrare la Giornata della Terra

Nata nel 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra l’Earth Day, la Giornata della Terra, è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, in cui tutti gli abitanti  del mondo si uniscono idealmente per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Viene promossa ogni anno dalle Nazioni Unite un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera e, nel tempo, è diventata un evento educativo ed informativo sullo stato del pianeta.

Arpa Piemonte celebra l’edizione 2022 con un evento organizzato in Alta Langa in onore alla grande sensibilità ambientale dello scrittore Beppe Fenoglio, di cui ricorre quest’anno il centenario dalla nascita.

In collaborazione con i Comuni di Mombarcaro, Murazzano, Niella Belbo e San Benedetto Belbo, epicentro della geografia fenogliana, l’iniziativa è dedicata agli elementi del paesaggio culturale, della biodiversità e della geologia dell’alta Langa ed è articolato su due giorni: il 22 aprile con un incontro didatticotra alcuni tecnici naturalisti e geologi di Arpa e gli allievi dell’Istituto Comprensivo Murazzano-Bossolasco ed il 23 aprile con una visita pubblicaassistita ai luoghi significativi del geoitinerario didattico recentemente messo a disposizione sul Geoportale Arpae connesso alla Mappa del Paesaggio rurale storico pubblicata sul sito della Rete Rurale Nazionale.

Geoitinerario

 

INFO E ISCRIZIONI EVENTO DEL 23 APRILE

Il programma del 23 prevede il ritrovo alle ore 9.30 alla Specola di Mombarcaro, il punto più alto del sistema collinare e si svilupperà durante la giornata con trasferimenti in auto e stop di visita a luoghi significativi, fino a Murazzano e passando per San Benedetto Belbo, dove si visiterà il Parco letterario ed il nuovo Centro di documentazione della Censa di Placido in cui gli aspetti ambientali del paesaggio fenogliano vengono messi in risalto. Durante gli stop verranno osservati e raccontati gli aspetti geologici e floristici del luogo alternati a letture di brani tratte dalle opere di Beppe Fenoglio. Particolarmente significativa la visita alla casa-monastero di Borgata Prandi in San Benedetto dove verrà eccezionalmente aperta la xiloteca delle specie legnose delle Langhe, opera di Don Vittorio Delpiano, compianto formatore di decine di costruttori in pietra arenaria, antica pratica millenaria che ha forgiato in modo organico paesaggio ed ecosistema dell’Alta Langa.

Consulta il programma dettagliato.

Per partecipare è necessario iscriversi entro il 22 aprile compilando il modulo al seguente link https://forms.office.com/r/eQZHqfsqr8

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button