Dal CuneeseAttualità

Questione immissioni ittiche: dialogo proficuo tra Fipsas e Regione

Istituito il Fipsas Day giornata di pesca gratuita in alcuni laghi cuneesi

FOSSANO – Nella mattinata di sabato 6 novembre, nella Sala Brut e Bun in Piazza Foro Boario si è tenuta l’Assemblea straordinaria della Sezione Provinciale F.I.P.S.A.S Cuneo, che conta oltre 3000 tesserati. Ad aprire la convocazione il presidente regionale e provinciale Fipsas, Giacomo Pellegrino, che ha affrontato la spinosa questione delle immissioni ittiche. Un confronto proficuo sull’argomento è stato approntato in questi mesi con il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, con il vicepresidente del Consiglio regionale, Franco Graglia e con l’assessore regionale, Marco Protopapa dove è emersa la disponibilità ad ogni tipo di collaborazione con le associazioni alieutiche per trovare una risoluzione concreta ed adattabile. Nel marzo scorso, l’assessore acquese aveva inviato al Ministero della Transizione Ecologica, responsabile delle limitazioni, una richiesta di deroga temporanea per l’immissione della specie trota fario e trota iridea.

A questa è sopraggiunta una nota con la quale è stata sollecitata la Commissione Politiche Agricole (coordinamento degli assessori regionali all’Agricoltura) allo scopo di evidenziare le notevoli difficoltà applicative del Decreto direttoriale che stabilisce modalità molto stringenti di autorizzazione delle immissioni di specie alloctone tra cui anche quelle interessate dall’attività di pesca.

La Regione Piemonte ha inoltre richiesto l’approvazione di un periodo di transizione per l’applicazione della nuova normativa e uno specifico incontro con il Ministero per affrontare le problematiche conseguenti all’applicazione delle limitazioni. Sempre nei mesi scorsi è stato redatto uno studio del rischio finalizzato a supportare l’autorizzazione all’immissione di trota fario e trota iridea ed inoltre all’esame la modifica del regolamento pesca per quanto riguarda la trota Salmo Ghigi, considerata autoctona in tutto il territorio regionale. Il Consiglio provinciale Fipsas Cuneo, in considerazione del momento sia a livello pandemico che economico, ha deliberato per il 2022 di avocare a sé il peso della quota di affiliazione esonerando le Società sportive dal pagamento. Per i singoli tesserati invece è stato previsto l’esonero per il 2022 dell’onere del libretto “segna catture” che andrà comunque ritirato e completato dei dati richiesti rivolgendosi agli esercizi fiduciari o nella sede della Sezione Fipsas di Fossano.

Tra le novità, il “Fipsas Day”, giornata di pesca a titolo gratuito in alcuni laghi segnalati della provincia di Cuneo, da individuare nei prossimi giorni. “Il nostro obiettivo è quello di lavorare per consentire nuove aperture utili ai pescatori per poter svolgere in serenità la loro attività sportiva. – dice il presidente Pellegrino – In merito ai benefici deliberati, molto apprezzati dai presenti, sono frutto di uno sforzo economico della sezione provinciale che vuole in tal modo dimostrare la propria vicinanza agli associati”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button