ALBABasketSPORT

Promozione – Il big match con Fossano sorride all’Olimpo

Per il big match della 7^ giornata di ritorno del girone A di Promozione, al PalaLanghe scende l’Acaja Fossano di coach Carchia, seconda in classifica e che annovera tra le proprie fila giocatori del calibro di Alberto Mondino, miglior realizzatore del girone con quasi 19 punti di media partita e altri giocatori di assoluta esperienza e qualità. Non a caso i fossanesi sono il team che, prima di questa gara, ha la miglior media realizzativa con quasi 71 punti a partita.

I langaroli sanno che se vogliono vincere questa partita devono mantenere alta la concentrazione in difesa per tutti i 40’, contenendo le iniziative di Mondino, ma senza trascurare gli altri elementi del quintetto acajota, pronti a punire ogni disattenzione.

Il quintetto albese composto da Cramaroc in cabina di regia, Perrone e Soragna esterni, Massarone a Rissolio a fare a sportellate contro i lunghi fossanesi, parte bene proprio in difesa mettendo immediatamente in grande difficoltà l’attacco avversario che non riesce a trovare le soluzioni offensive abituali. Entrambe le squadre tirano con basse percentuali, ma i langaroli danno immediatamente la loro impronta alla gara.

Con l’ingresso in campo di Ferracaku e Bravi per Perrone e Massarone, si ha una ulteriore sferzata di energia che mantiene alta la tensione agonistica fino al termine del 1° quarto nel quale gli albesi segnano 19 punti, concedendone 14 agli avversari.

Nel 2° periodo la musica non cambia: i ragazzi dell’Olimpo sono concentrati e aggressivi in difesa e a rimbalzo – dove concedono veramente poco ai fossanesi- e ordinati in attacco. Anche i cambi fanno ampiamente il loro dovere e non si assiste a cali di tensione come avvenuto in altre gare. A metà partita il risultato è 38-28 Olimpo, ma i fossanesi appaiono in difficoltà.

Nel 3° quarto si teme la reazione dell’Acaja: Carchia schiera i suoi a zona 2-3, ma questa volta gli albesi non si spaventano e la attaccano con calma facendo girare bene la palla e trovando sempre l’uomo libero. Perrone colpisce da 3, Soragna dall’angolo è una sentenza, Cramaroc e Argentero sono due furetti che creano scompiglio in attacco e in difesa, Rissolio e Massarone sono la sostanza prestata all’efficacia e Bravi mette l’atletismo necessario per contrastare a rimbalzo i lunghi avversari. Intanto in difesa si continua a non concedere nulla lasciando agli Acajoti solo 9 punti nel quarto.

Nell’ultimo periodo i fossanesi abbandonano la difesa a zona tornando a quella a uomo e provando ad aumentare aggressività ed agonismo. I biancorossi non si lasciano intimorire; certo non segnano più come nei precedenti quarti, ma continuano a non concedere nulla a Mondino e compagni che, quando manca poco più di un giro d’orologio alla fine alla fine e sul +14 Olimpo, alzano virtualmente bandiera bianca.

Finisce 57-46 con gli albesi a festeggiare a centro campo e prendere gli applausi di un pubblico finalmente abbastanza numeroso, dopo una partita maschia ma corretta e leale. Con questa vittoria l’Olimpo consolida il 3° poso solitario in classifica e si avvicina a soli 2 punti dal 2° occupato proprio dai fossanesi.

Così lo staff biancorosso: “E’ stato rispettato il piano partita e i ragazzi hanno difeso con grande intensità per tutti i 40’. Anche in attacco abbiamo fatto qualcosa di buono, soprattutto contro la loro difesa a zona, lavorando con pazienza e trovando spesso l’uomo libero. Il dato rilevante è che abbiamo tenuto l’Acaja quasi 25 punti sotto la loro media realizzativa abituale e concesso 18 punti nella seconda metà di gara”.

Prossima partita, domenica 27 marzo alle 21.00 al PalaEinaudi di Moncalieri contro i padroni di casa della Pallacanestro Moncalieri in un incontro da non sottovalutare.

Tabellino

Risultato finale 57-46

Olimpo BAsket Alba: Cramaroc 15, Rissolio 12, Bravi 8, Argentero 7, Soragna 6, Perrone 5, Ferracaku 4, Massarone 2, Kurtovich n.e, Pavese n.e., Barbero n.e.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button