CanaleROERO NORDROEROCultura e Spettacoli

Opere mondiali nel Roero, da Picasso a Warhol a Cattelan

Nomi di primissimo piano, che hanno davvero fatto la storia dell’arte e della cultura: sono quelli che reca con sé la mostra-evento legata ai “Sentieri dei Frescanti”, efficace sistema volto letteralmente ad aprire le porte del Roero ai visitatori, ma anche a chi vive la quotidianità di queste colline. Il progetto è pronto a partire – succederà nel mese di settembre- con “Earth and Fire: la ceramica dei grandi maestri”: e vedrà coinvolti 8 comuni della Sinistra Tanaro. Precisamente Canale, Castagnito, Castellinaldo, Ceresole, Magliano Alfieri, Montà, Monticello e Sommariva Perno. L’obiettivo? Lo spiega l’architetto Silvana Pellerino, curatrice insieme al collega Roberto Currado: «I “Sentieri dei Frescanti”, in collaborazione con i Comuni aderenti e la Fondazione Crc, vogliono proporre un evento di territorio per portare opere di artisti eccezionali provenienti da diverse collezioni, in un’esposizione diffusa unica che permetterà di conoscere la ceramica dal ‘900 fino ai giorni, d’oggi attraverso lo sguardo delle diverse correnti. Nei nostri paesi giungeranno opere di artisti di fama mondiale, eccezionalmente raccolte tutte insieme». Il viaggio partirà dal periodo cubista con Pablo Picasso, per arrivare al surrealismo di Salvador Dalì, alla Pop Art con Andy Warhol, al graffitismo con Jean-Michel Basquiat, con uno sguardo anche al mondo femminile con artiste straordinarie come Marina Abramovic, Zhang Hong Mei e Louise Bourgeois. Tutto originale, e preziosissimo: tutto possibile grazie al supporto artistico di Vincenzo Sanfo di Diffusione Italia International Group: il quale ha scelto di investire nel Roero, prestando molte delle opere in esposizione, per un evento unico nel suo genere. Si tratta di un’operazione che “entra” nel contesto territoriale: esso vedrà infatti la partecipazione dei Licei Artistico, Classico, Scientifico e di Scienze Umane di Alba, i cui studenti supporteranno i visitatori. «Perché – aggiunge la Pellerino – la partecipazione delle giovani generazioni è fondamentale, e anche per loro può trasformarsi in un momento di apprendimento e crescita formativa utile per il loro futuro professionale. Ad ogni Istituto partecipante verrà consegnata una speciale borsa di studio per l’impegno profuso nella diffusione della cultura». In più, non mancherà uno stretto collegamento con l’enogastronomia locale: «Una parte delle ceramiche d’autore più legate al mondo del cibo e del vino verranno poste nei luoghi in cui questo elemento risulta dominante». Qualche esempio? I vasi di Maurizio Cattelan, oppure i guerrieri di terra cotta di Sandro Chia. La mostra sarà visitabile tramite un unico biglietto acquistabile sul circuito di Vivaticket. L’evento si svilupperà dal 3 settembre al 30 ottobre, con apertura il sabato e la domenica. Queste le sedi “settembrine”: Canale (presso l’Enoteca Regionale del Roero aperta anche il venerdì pomeriggio, con tema “Aliens Wine Visitors”), Monticello (Sala Consiliare, “Lodola: una personale”), Montà (Biblioteca civica, “Un percorso italiano”), Magliano Alfieri (Castello Alfieri, “Un percorso storico”), Ceresole (Chiesa della Madonna dei Prati, “La ceramica al femminile”), Sommariva Perno (Confraternita di San Bernardino, “Un percorso internazionale”). Nel caso di Montà, avendo ragione dell’imminente e corrente Sagra, ci sarà un’apertura straordinaria nei giorni 3, 4, 10 e 11 settembre dalle 16 alle 22. Dal 17 settembre, saranno poi operative anche le esposizioni a Castagnito (“Cina”, presso il salone monumentale ai piedi del municipio) e a Castellinaldo (“Latino America”, nel polifunzionale). Informazioni sulla pagina Facebook dei Sentieri dei Frescanti o sul sito www.sentierideifrescanti.it, nella sezione dedicata a “Earth and Fire”.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button