LANGA DEL BAROLOGrinzane CavourLANGHEAttualità

Non solo tartufo, quattro maxi panettoni battuti all’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

Quattro maxi Panettoni Albertengo sono stati battuti tra i lotti di tartufi bianchi e magnum di Barolo e Barbaresco della XXIII Edizione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, evento internazionale di solidarietà ospitata al Castello di Grinzane Cavour in collegamento con Hong Kong, Vienna, Singapore, Seoul e Doha.

Anche quest’anno negli ultimi quattro lotti dell’evento benefico sono stati assegnati anche i Panettoni «big size» da 20 e 10 chili prodotti da Albertengo, storica azienda di Torre San Giorgio (Cn), che ogni anno produce un milione e mezzo tra panettoni e colombe.

Ad aggiudicarsi il lotto finale, con un tartufo gemellare di 700 grammi trovato in Alta Langa, un altro di 250 grammi trovato nel Roero per un totale di 950 grammi e il Panettone da 20 kg, un generoso imprenditore di Hong Kong per la cifra record di 184 mila euro.

«Dal 2019, la nostra famiglia sostiene l’Asta del Tartufo e fa sentire la sua presenza a questo evento internazionale di solidarietà» commentano Livia, Giorgia, Amedeo e Massimo Albertengo.

Il ricavato complessivo dell’edizione 2022 dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba ammonta a oltre 600 mila euro. Sarà devoluto per il sostegno delle attività di: Fondazione Ospedale Alba-Bra Onlus, Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus e il progetto Every Child Is My Child Onlus. A Hong Kong il ricavato andrà invece a beneficio dell’Istituto Mother’s Choice, mentre Singapore ha scelto la fondazione Dreams Asia; sul fronte charity, il progetto scelto a Vienna è LehreUp, iniziativa promossa dalla Sinnbildungsstiftung, mentre Seoul sosterrà la ONG World Vision.

Negli anni sono stati raccolti e devoluti oltre 6 milioni di euro.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button