ALBADal Comune

L’opposizione interroga il sindaco sul caso “un cecchino su ogni tetto”

ALBA – Il post affidato a Facebook dall’assessore alla Sicurezza Marco Marcarino, per brevità quello dove si è scritto di tetti e di cecchini, sta manifestando i primi “effetti collaterali” a livello istituzionale.
I gruppi consiliari di Uniti per Alba, infatti, hanno protocollato venerdì 25 ottobre una interrogazione a risposta scritta indirizzata al presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri ed al sindaco Carlo Bo.
«Abbiamo preso questa iniziativa – ha spiegato l’ex assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto – nel momento in cui è apparso certo che non ci sarà il Consiglio comunale annunciato per il mese di ottobre. In questo modo viene meno la possibilità di affrontare nella sede più adeguata una richiesta di chiarimenti che riteniamo essenziale e inderogabile».
L’interrogazione riprende l’antefatto dell’intervento “social” dell’assessore Marcarino.
«In sede di commento ad un increscioso episodio di violenza privata – si legge nel testo dell’interrogazione – l’assessore alla Sicurezza ha risposto rilanciando con frase “un cecchino su ogni tetto”. Si tratta di una grave affermazione che è fuori dalla logica di uno stato di diritto. La Costituzione richiama ogni pubblico ufficiale a servire le istituzioni con onore, disciplina e atteggiamenti consoni al ruolo svolto».
Dopo avere sottolineato che Facebook ha provveduto a sospendere temporaneamente dai commenti l’assessore, il documento si rivolge al sindaco “Per conoscere se il suo silenzio sull’episodio, con la mancata stigmatizzazione pubblica, sia da leggersi come complicità e condivisione, oppure se celi l’imbarazzo di chi – pur avendo diritto di nomina e revoca sui propri assessori, non è in questo caso in grado di esercitare la sua legittima sovranità per logiche di sudditanza politica. E per conoscere se tale espressione rispecchia la modalità di intendere il concetto di sicurezza da parte dell’Amministrazione”.
Il documento, che auspica un ravvedimento operoso nel merito, si chiude con le firme dei Gruppi: Impegno per Alba, Partito democratico, Alba città per vivere, Alba attiva e solidale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button