LANGA DEL BAROLOLANGHEDiano d'AlbaAttualità
In primo piano

La Parrocchia di Ricca d’Alba in festa per i suoi 90 anni

Domenica 19 settembre avranno luogo i festeggiamenti dei primi Novanta anni della Parrocchia di San Rocco Cherasca (Frazione Ricca) nel segno della estrema sobrietà che rappresenta questo particolare momento sociale. La Celebrazione Liturgica avverrà all’aperto, presso la Piazza Gianfranco Alessandria (Piazza della Fontana) per consentire ai fedeli di partecipare in sicurezza, utilizzando struttura coperta e sedie messi a disposizione dal Comune di Diano d’Alba.

Il programma della celebrazione, prevede alle 11 la Santa Messa di ringraziamento durante la quale verrà benedetto e distribuito il “Pane di San Rocco” ed impartita una particolare benedizione ai Bambini e Ragazzi in età scolare (benedizione degli zaini). A seguire verrà offerto rinfresco da parte dell’Associazione Don Mario Destefanis a tutti i partecipanti, questo in collaborazione con il Catering Sandra & Paolo. La particolarità dell’evento è rappresentata dal festeggiamento di una Parrocchia e Chiesa intitolata a San Rocco (Rocco di Montpellier), venerato già dal medioevo come protettore dalla peste e ora invocato dai cattolici europei per proteggere dalla pandemia in corso. Gli annuari riportano la prima volta citata questa chiesa nel 1693 durante la visita pastorale di Monsignor Provana che la descrivono come primitivo edificio, successivamente ricostruita a spese degli abitanti della Borgata di Ricca nel 1870.

Solo nel 1928 però vengono completate le decorazioni pittoriche degli interni con la contestuale realizzazione di capitelli, lesene e arredo interno. Nel 1931 la chiesa acquisisce dignità parrocchiale divenendo il centro nevralgico della nuova Parrocchia di San Rocco Cherasca. Negli anni successivi ed in particolare nel 2002-2003, sono stati realizzati importanti interventi di restauro e nel 2020 è stato eseguito un importante intervento di messa a norma dell’Impianto Termico dell’intero compendio, ora costituito dalla Chiesa, locali annessi all’interno dei quali ha sede l’Associazione Don Mario Destefanis, la Biblioteca e in separato fabbricato edificato negli anni ’70, Oratorio, ex Asilo, alloggio parrocchiale e un interessante Teatro di Comunità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button