ALBAAttualità

La Cooperativa Insieme punta sul digitale per sperimentare l’inclusione delle persone con disabilità

ALBA – Con lo spettacolo “CONDIVIDIAMO TUTTI IN SCENA”, frutto di una serie di laboratori virtuali, il Centro diurno ha chiuso il progetto CONDIVISO, promosso dalla Cooperativa Sociale Insieme, grazie al contributo della Fondazione CRT e la collaborazione di Apro Formazione e dell’Officina Culturale di Roddi.

 

L’iniziativa nasce con l’intento di formare 24 utenti con disabilità e 7 operatori del Centro Insieme all’uso delle nuove tecnologie, per mantenere routine e socializzazione grazie a laboratori virtuali. In tal senso il progetto ha previsto un percorso formativo con personale specializzato, un accompagnamento alle famiglie e la dotazione di un sistema di comunicazione e  “dialogo” a distanza.

 

“Condiviso è un progetto pensato in pieno lockdown 2020– dichiara Francesco Monticone, Presidente delle Cooperativa Insieme – e avviato nel 2021 per fornire una continuità educativa/assistenziale/relazionale dei propri utenti ed essere motore di innovazione con una proposta di accompagnamento a distanza. Nei mesi di chiusure e di conversione a distanza degli interventi ci si è resi conto dell’importanza della continuità relazionale; ma al contempo, sperimentando svariate iniziative, dell’inadeguatezza dei sistemi testati riscontrando notevoli difficoltà tecniche (hardware e software) e comunicative (linguaggi, contenuti e modalità di proporli). Il progetto, pertanto, ha promosso una risposta innovativa e ripetibile agli imprevisti e vincoli riscontrati nel tempo, permettendo di acquisire le competenze adeguate per impegnare/motivare gli utenti, divenendo così una risorsa per le famiglie”.

 

“Attraverso il progetto Condiviso è stato possibile acquistare strumenti digitali: tablet, webcam, luci, computer per la cabina di regia – prosegue Vittorina Iberti, Responsabile del Centro diurno Insieme – che hanno permesso agli utenti di prendere confidenza con il mondo virtuale; e al medesimo tempo agli operatori di formarsi attraverso un percorso di approfondimento delle nuove tecnologie comunicative, durato 10 incontri per un totale di 21 ore. Con grande soddisfazione oggi abbiamo rappresentato Noi e le nostre emozioni nello spettacolo “Condividiamo tutti in scena” che ha visto la numerosa partecipazione di 24 utenti, 7 operatori, 50 familiari, amici e volontari della cooperativa Insieme. Un ringraziamento alla Fondazione CRT e a tutti quelli che hanno collaborato alla sua riuscita”.

 

Prestigiose collaborazioni hanno permesso di sviluppare in questi mesi le attività, a partire da un percorso per gli operatori di 4 incontri (per un totale di 12 ore) di approfondire delle metodologie didattiche multimediali per la disabilità, tenutosi presso Apro Formazione; e l’accompagnamento di due formatrici dell’Officina Culturale di Roddi, in un percorso di 10 incontri (per un totale di 20 ore) dove la persona con disabilità, attraverso l’utilizzo della piattaforma prescelta, ha potuto approfondire alcuni aspetti tecnici del linguaggio teatrale, i confini scenici, le regole per stare insieme, il ruolo del pubblico, la capacità di ascoltare e riconoscere le proprie emozioni.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button