More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Il Presidente del Coni Malagò alla presentazione dei calendari 2024 della Pallapugno

    spot_img

    Il mondo della pallapugno ha incontrato il presidente del ConiGiovanni Malagò. Lo ha fatto, martedì 30 gennaio, a Castiglione Falletto, nella sala delle conferenze della cantina Terre del Barolo, guidata dal presidente Paolo Boffa. All’evento organizzato dalla Fipap, presente con il presidente Enrico Costa e tutto il Consiglio federale, hanno portato il proprio saluto: il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo, il presidente delle Fondazione Crc Ezio Raviola e il sindaco di Castiglione Falletto Paolo Borgogno. Presenti, tra le altre autorità civili, militari e sportive, il presidente di Banca d’Alba Tino Cornaglia e il patron della Siscom Renato Sevega, i quali hanno confermato il rispettivo sostegno alla Federazione italiana pallapugno anche per la stagione 2024.

    https://www.youtube.com/watch?v=LRGhozprR5k

    Dopo la consegna di una targa di ringraziamento a Romano Sirotto e a Gian Pietro Pepino, segretari della Fipap del recente passato e del presente, sono state presentate al presidente Malagò tutte le formazioni di Serie A e Serie B che parteciperanno quest’anno ai rispettivi campionati. Successivamente sono saliti sul palco i vincitori dei cinque campionati 2023 del settore giovanile (la Pro Paschese per l’Under 21, la Virtus Langhe per gli Allievi, la Subalcuneo per gli Esordienti, il Ricca per i Pulcini, la San Leonardo per i Promozionali) e le ragazze degli Amici del Castello, tricolori del campionato femminile. Presenti anche gli atleti e le atlete delle Nazionali maschile e femminile e i vincitori di scudetto degli ultimi cinquant’anni.
    La chiusura dell’incontro è toccata al presidente Malagò, il quale ha poi ricevuto dal presidente Costa: il libro 100 anni di pallone elastico con la firma in originale dei campionissimi Augusto Manzo e Felice Bertola, la felpa e la maglia della Nazionale, un pallone autografato e una bottiglia di Barolo del 1959, suo anno di nascita.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio