BRAAttualità

I detenuti della Rems propongono uno spettacolo

Doppia parallela esposizione su realtà degli ex ospedali psichiatrici giudiziari

Nel 2015 quando fu avviata dentro la clinica “San Michele”, aveva suscitato polemiche e grande apprensione anche per un paio di episodi di evasione. Il prossimo venerdì 1° luglio la Rems (Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza) sarà protagonista di uno spettacolo a Bra. Andrà in scena nel cortile di palazzo Mathis per l’inaugurazione di una doppia mostra, di foto e installazioni a cura degli operatori e degli ospiti di questo presidio sanitario.

Sul palco i detenuti degli ex manicomi criminali, condannati per gravi reati non punibili con il carcere perché riconosciuti incapaci d’intendere e volere. La loro mostra s’intitola “Rems: Realtà di un’esistenza maledettamente speciale. Sto­­rie, parole, emozioni, immagini, suoni” che vogliono essere racconto del percorso di un’umanità spesso dimenticata, sguardo di reciproca comprensione attraverso le barriere. Lo spettacolo introduttivo, “Radio Rems”, è realizzato in collaborazione con “Voci Erranti”. La doppia esposizione (quella di foto di Max Ferrero è “Nocchier che non seconda il vento – Viaggio negli ospedali psichiatrici giudiziari italiani alla vigilia della chiusura”) a palazzo Mathis, piazza Caduti per la libertà n. 19, si potrà visitare fino al 31 luglio il lunedì, giovedì e venerdì in orario 9 – 12.30 e 15 – 18, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12.30. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com