GovoneROERO ESTROEROAttualità

Govone: ripartono le attività alla Collina degli Elfi

C’era una volta un sogno. Un sogno piccolo, che piano piano si è fatto strada nel cuore di molte persone, diventando condiviso e quindi una magica realtà. Nel 2008, uomini e donne di ogni età hanno visto negli alti soffitti e nelle stanze vuote di un vecchio edificio dell’Ottocento il germoglio di un nuovo inizio. La Collina degli Elfi è oggi un centro di recupero psicofisico per bambini malati di cancro e per le loro famiglie, all’interno dell’ex-convento dei Padri della Dottrina Cristiana a Govone. Dopo un intenso lavoro di trasformazione, la struttura ha accolto le prime famiglie. Da allora, ogni anno moltissimi bambini animano La Collina degli Elfi, facendo risuonare i lunghi corridoi con le loro risate e i loro giochi. Bambini e famiglie dall’Italia e da tutto il mondo hanno potuto passare una settimana di serenità tra le colline del Roero, tappa cruciale per il loro percorso di recupero dalla malattia.

L’associazione La Collina degli Elfi si mantiene viva e vivace grazie ai suoi volontari, che ogni giorno contribuiscono a scrivere nuovi capitoli di questa bellissima fiaba, offrendo un sostegno a 360° alle famiglie che hanno vissuto la sofferenza della malattia oncologica pediatrica, aiutandole a tornare passo dopo passo alla normalità, a una quotidianità che deve essere ricostruita ristabilendo nuovi equilibri. Nei 14 anni di attività si possono contare oltre 150 volontari che hanno operato e operano all’unisono, come un unico cuore che batte per il bene dei piccoli guerrieri ospiti della struttura. Sono 280 le famiglie sostenute nel percorso di recupero dei propri bambini e ognuna di loro, anche a distanza di molto tempo, conserva il ricordo vissuto in Collina come un momento di autentica rinascita. I bambini, circondati dall’affetto dei genitori, dei fratelli, dei nuovi amici e accompagnati con empatia e professionalità dai volontari, si riappropriano della loro vita, passo dopo passo, nell’ex convento di Craviano, immerso tra verdi colline, in mezzo all’allegria degli animali, in ambienti disegnati a misura di bambino, per trasformare ogni momento, anche il più ordinario, in qualcosa di magico.=

Per diventare volontari è fondamentale iscriversi ai corsi di formazione, che ripartiranno venerdì 13 e sabato 14 gennaio e il weekend successivo, venerdì 20 e sabato 21 gennaio prossimi: un totale di 4 incontri per fare parte della grande squadra dal cuore rosso.

Per essere volontari non sono richieste particolari capacità o abilità, ma una disponibilità minima di 4 ore settimanali, per tutto l’anno. Per svolgere l’attività di volontariato con le famiglie occorre avere almeno 16 anni, mentre il corso si può frequentare anche nei mesi precedenti il compimento del 16° compleanno.

Per iscrizioni e informazioni, è sufficiente inviare una email a corsi.formazione@lacollinadeglielfi.it, oppure telefonare al 345/08.44.959.

 

Servizio civile universale

Inoltre, per chi ha un’età compresa tra i 18 e 29 anni e desidera investire nella propria formazione personale dedicandosi al prossimo, è possibile iscriversi al servizio civile universale presso l’associazione govonese. Con il progetto denominato “Coloriamo il futuro” si desidera promuovere le attività dell’associazione per ampliare l’assistenza alle famiglie con bambini malati oncologici, attraverso il coinvolgimento di nuovi giovani volontari che vogliano mettersi in gioco lavorando in prima linea.

A eccezione degli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani (senza distinzione di sesso) che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età, che siano cittadini italiani, degli altri Paesi dell’Unione Europea o non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia, in possesso di diploma di scuola Secondaria di I grado e di patente B.

La scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di servizio civile è fissata per venerdì 10 febbraio. Entro questa data la domanda di partecipazione dovrà essere presentata attraverso la piattaforma online www.domandaonline.serviziocivile.it.

È possibile richiedere informazioni più dettagliate inviando una email a segreteriagenerale@lacollinadeglielfi.it.

 

Lotteria solidale

Per chi invece volesse contribuire direttamente, sarà possibile partecipare alla lotteria solidale, che come ogni anno è stata resa possibile grazie alla generosità di centinaia di donatori, che hanno messo a disposizione una ricca vetrina di premi molto interessanti. I biglietti venduti lo scorso anno hanno superato la ragguardevole somma di 25.000 euro… una cifra importante, che alla Collina degli Elfi si augurano possa essere superata in questa edizione, continuando a consentire di accogliere gratuitamente i bimbi insieme alle loro famiglie. I biglietti sono ancora in vendita al Mercatò Big di Alba, dalle ore 16 alle 20 nei giorni feriali e dalle 10 alle 20 durante il weekend. L’estrazione della lotteria avrà luogo sabato 14 gennaio Alba: maggiori dettagli e informazioni si trovano sul sito dell’associazione www.lacollinadeglielfi.it.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button