Dal CuneeseAttualità

“Giorno del Ricordo”, le principali iniziative in provincia di Cuneo

Giovedì 10 febbraio torna il Giorno del ricordo, solennità civile nazionale italiana, che ricorda i massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata. Istituita con la legge 92 del 30 marzo 2004 vuole “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l’Istria, il Quarnaro, la città di Zara con la sua provincia e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell’Italia.
Come per la Giornata della memoria sulla Shoah anche per questa ricorrenza i Comuni della Granda si mobilitano con cerimonie e momenti pubblici di riflessione. A Cuneo giovedì 10 febbraio alle 21 al Cinema Monviso sarà presentato “Il sorriso della patria”, documentario del 2014 diretto da Giulia Musso che attraverso diciotto fra cinegiornali e filmati vari dell’Istituto Luce descrive l’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre. La proiezione sarà preceduta da un approfondimento storico Gigi Garelli, direttore dell’Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Cuneo. Sabato 12 febbraio, alle 18 sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Scrittorincittà, è invece in programma un incontro online con lo storico e studioso Eric Gobetti che si confronterà con Gigi Garelli.
A Fossano giovedì 10 febbraio l’appuntamento in memoria delle vittime delle foibe è alle 10,30 presso il monumento dedicato a Norma Cossetto nell’omonima piazza. La manifestazione è organizzata dal Circolo del Ragno con il supporto del Comune.
Ad Alba giovedì 10 febbraio, in collaborazione con l’Anpi sezione Alba-Bra, l’associazione Padre Giuseppe Girotti e il Centro Culturale San Giuseppe, il Comune organizza due momenti commemorativi. Alle 16 deposizione di una corona d’alloro sulla targa del giardino “Vittime delle foibe” in corso Matteotti. Poi, alle 17 Consiglio comunale con il sindaco Carlo Bo dedicato alla commemorazione del Giorno del Ricordo trasmesso in diretta sulla pagina You Tube Città di Alba. In rappresentanza degli esuli istriani giuliani e dalmati interverranno Emanuela Giorgini figlia di esuli di Fiume, Elio Superina vicepresidente comitato provinciale Anpi, Renato Vai presidente dell’Associazione Padre Giuseppe Girotti e Roberto Cerrato presidente del Centro Culturale San Giuseppe.
Bra. Giovedì 10 febbraio due appuntamenti di riflessione e raccoglimento: alle 10.30 sarà celebrata la Santa Messa al Santuario della Madonna dei Fiori e alle 11.15 è in programma la deposizione della corona d’alloro presso la lapide collocata nella piazza dedicata ai Martiri delle Foibe. Alla cerimonia interverranno il sindaco Gianni Fogliato e l’esule istriana Luciana Rizzotti. Il Giorno del Ricordo a Bra è organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione col Comitato cittadino per l’affermazione dei valori del 27 Gennaio, del 10 Febbraio e del 25 Aprile e l’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button