ALBAAttualità

Giorgio Ruatasio: «Il mio libro contro le leucemie»

Un anno fa , dopo aver scoperto di essere affetto da una grave forma di leucemia, aveva subito un trapianto di midollo. La sua lunga lotta contro la malattia aveva deciso di raccontarla attraverso le pagine di un libro: “La sala d’attesa”. Adesso, i proventi della vendita di questo libro, pari ad oltre 24.000 euro, sono stati donati all’AIL, l’Associazione Italiana Leucemie. Protagonista di questa bellissimo gesto è un imprenditore albese, Giorgio Ruatasio, 56 anni. Oggi, a due anni dall’operazione chegli ha salvato la vita, grazie alla donazione del midollo da parte del fratello, l’imprenditore-scrittore ha ripreso la sua vita, ma non ha dimenticato che il merito di questa positiva conclusione spetta interamente ai medici e alla ricerca scientifica. In particolare, il ricavato della vendita del libro è andato a finanziare le ricerche in corso sulla nuova terapia con le cellule Cart-T, una tecnica che ha aumentato dal 20% al 50% le possibilità di vita per i cosiddetti “inguaribili”, ossia quei pazienti che rigettano o il trapianto o devono affrontare una recidiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button