Fabio Volo gradito ospite dell’Osteria Campamac di Barbaresco

BARBARESCO – Una pausa pranzo all’insegna dei piaceri della buona tavola made in Langhe per il noto scrittore e conduttore radiofonico Fabio Volo che alcuni giorni fa è stato ospite dell’osteria Campamac di Barbaresco.

Campamac è una parola del dialetto piemontese che significa letteralmente “mettine ancora, dacci dentro”. È utilizzata come incoraggiamento durante il saluto di arrivederci. È il motto che da sempre usa per suonare la carica alla sua squadra in cucina Maurilio Garola, executive chef del Campamac, già famoso in Langa da più di vent’anni per il suo ristorante, la Ciau del Tornavento, con una stella Michelin, e con una cantina tra le più belle d’Italia. Al suo fianco Paolo Dalla Mora, un giovane manager e imprenditore friulano nato e cresciuto con i genitori e i nonni in un ristorante tra Udine e Venezia, che ha girato il mondo per lavoro coltivando la passione per la carne e il buon vino, per poi fermarsi a Barbaresco per questioni di cuore. L’osteria che il prossimo 14 novembre compirà 2 anni di attività.

X
Skip to content