Da Bra ad Auschwitz: 107 studenti braidesi sul “treno della memoria”

Da Bra ad Auschwitz: 107 studenti braidesi sul “treno della memoria”

BRA – Dal 13 al 19 febbraio, 107 ragazzi delle classi quinte delle scuole superiori di Bra, insieme con altri 700 ragazzi loro coetanei delle scuole del Piemonte, hanno condiviso un’esperienza davvero significativa per la loro vita. Accompagnati dalle professoresse Anna Bogetti e Giustina Mortarotti e dai tutor dell’Associazione Deina, hanno partecipato al progetto “Promemoria Auschwitz”. Nei mesi precedenti il viaggio e durante il viaggio stesso, hanno studiato e si sono preparati molto per affrontare il male assoluto. Con il “Treno della memoria” partendo dalla stazione del Brennero si sono recati a Cracovia per visitare i luoghi più noti dello sterminio nazista: Auschwitz e Birkenau. Gli studenti hanno visto con i loro occhi le prove delle atrocità commesse nei confronti di uomini, donne e bambini indifesi e innocenti.

Durante la visita ai lager, il silenzio spesso li ha accompagnati, molte sono state le riflessioni e non poche le lacrime. È risultato commovente soprattutto la serata di lunedì 17 febbraio in cui nell’auditorium di Cracovia è avvenuta la “restituzione”. Guidati dai tutor dell’associazione Deina, i ragazzi hanno saputo ripensare ai momenti dolorosi trascorsi e provare a vincere la paura che spesso è stata nei loro cuori. Tornati a casa giovedì 19 febbraio, si sono mostrati profondamente toccati da questa esperienza dando prova di essere diventati testimoni coraggiosi e ragazzi di cuore. Le parole di Primo Levi saranno per loro d’ora in poi fondamentali: ”Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” (Se questo è un uomo).

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by