DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANIDal Comune

Dogliani: Il sindaco: “Non siamo immobili”, il Sindaco Arnulfo risponde alle accuse della minoranza

La Minoranza sosteneva che la Giunta fosse bloccata e poco presente per i cittadini

DOGLIANI – Durante il Consiglio comunale di Dogliani del 5 ottobre scorso il sindaco Ugo Arnulfo, ha risposto nella parte finale dell’assemblea ai rilievi che il gruppo di minoranza, guidato dal consigliere Modesto Stralla, aveva mosso all’Amministrazione comunale nei giorni precedenti, con una comunicazione inviata agli organi di informazione. In breve il gruppo di minoranza aveva accusato l’Amministrazione di immobilismo, anche per via della mancanza di un segretario comunale dopo l’arresto della titolare per via dell’inchiesta che ha coinvolto il comune di Santo Stefano Roero. La minoranza aveva accusato la Giunta di immobilismo, e conseguente incapacità di portare avanti progetti anche solo ereditati dalla giunta precedente. Il documento sosteneva anche lamentele della cittadinanza riguardo l’assenza o poca disponibilità del sindaco, strade poco curate, la scomparsa della festa dell’uva. Un’altra accusa era quella di essere stati superati da alcuni paesi limitrofi, anche più piccoli nel finanziamento di progetti attraverso bandi pubblici. Il sindaco Arnulfo in consiglio ha risposto con una comunicazione, indicando come quella fosse la sede opportuna (anche per muovere critiche). Ha detto di essere molto presente in Municipio, tutti i giorni, e al di là di questo di essere sempre a disposizione della cittadinanza per qualsiasi problema che riguardi Dogliani, così come tutti i consiglieri. Presenza non si limita al municipio, ma anche dove ci sono riunioni e dibattiti, dove si allacciano relazioni e si interagisce con gli altri enti e istituzioni questo forse limita la presenza in piazza o al bar. Gli altri paesi sono stati bravi a ottenere finanziamenti, ma anche Dogliani rivendica il sostegno da oltre un milione di euro per la sicurezza, un progetto concreto. La conclusione è stata affidata al discorso relativo alle bandiere istituzionali. Saranno risistemate sia in Municipio che nelle scuole dopo la revisione delle aste. L’occasione sarà la commemorazione del 4 Novembre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button